Quantcast

Dalla Fondazione Banca del monte il cordoglio per la scomparsa di Francesco Petrini

Landucci, Palestini e Del Carlo: "Il suo entusiasmo per le tematiche storiche e di ricerca e la sua forza nel portarle avanti sono state un grande stimolo per la città"

Anche la Fondazione Banca del Monte di Lucca piange la scomparsa dell’ex dirigente scolastico e fondatore dei Custodi della città per gli stati generali della cultura Francesco Petrini.

“Il suo entusiasmo per le tematiche storiche e di ricerca – ricordano il presidente Oriano Landucci, il vicepresidente Andrea Palestini e il presidente della Fondazione Lucca Sviluppo Alberto Del Carlo -, la sua forza nel portarle avanti e la sua capacità critica sono state un grande stimolo per la città e hanno dato alla Fondazione Bml la possibilità di sostenere il lavoro svolto dall’associazione, come in occasione della mappatura di 38 opifici costruiti lungo il condotto tra Ponte a Moriano e l’Ozzeri, presentata nel 2015, realizzata dal gruppo di ricerca formato da Maria Virginia Paradisi, Chiara Mazzanti e Ethan Ricci e coordinato da Petrini. Come Fondazione da sempre impegnata nella promozione di progetti negli ambiti storia, arte e storia dell’arte, siamo disponibili a portare avanti eventuali progetti proposti dai Custodi della Città per gli Stati Generali della Cultura, sulla città e le sue ricchezze storico-artistiche”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.