Quantcast

Temperature sotto la media, prorogati i limiti agli impianti di riscaldamento

Il sindaco ha firmato l'ordinanza che proroga lo stop al 24 aprile

E’ stata posticipato al 24 aprile lo spegnimento degli impianti di riscaldamento. Una decisione presa dal sindaco di Lucca visto il prorogarsi delle basse temperature che continuano a essere al di sotto della media stagionale.

Oggi (15 aprile) Alessandro Tambellini ha firmato l’ordinanza valida sia per gli edifici pubblici che privati, per un limite massimo di sei ore giornaliere nella fascia oraria dalle 5 alle 23. Un provvedimento adottato non solo a seguito delle previsioni meteorologiche ma anche considerato il fatto che l’emergenza sanitaria costringe molte persone in casa e  a dover ricambiare spesso l’aria all’interno delle stanze degli edifici.

Il sindaco invita comunque i cittadini a limitare l’accensione degli impianti alle ore più fredde, ricordando l’obbligo di legge di non superare i 18 gradi centigradi più due gradi di tolleranza per edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili e 20 centigradi più due di tolleranza per tutti gli altri edifici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.