Quantcast

Agevolazioni e rimborsi sulla tariffa dell’acqua, via al bando

Geal, previsti sgravi per le famiglie in difficoltà

Apre il prossimo 20 aprile il bando bonus idrico per le famiglie lucchesi che si trovano in situazione di difficoltà economica per chiedere le agevolazioni sulla tariffa del servizio idrico integrato. Geal ha infatti confermato anche per il 2021 lo stanziamento di 75.000 euro a vantaggio dei nuclei familiari che hanno un reddito Isee non superiore a 17.687,00 euro e per quelli con almeno quattro figli a carico e Isee ordinario non superiore a 20.400,00 euro. I fondi vanno a sostegno dei cittadini residenti nel territorio comunale di Lucca e vengono assegnati tramite un bando gestito congiuntamente dal Comune di Lucca e dalla Geal. Una misura locale che si aggiunge a quella nazionale.

“Un’opportunità importante a sostegno ai nuclei familiari che vivono in condizioni economiche svantaggiate – spiega l’assessora al sociale del Comune di Lucca Valeria Giglioli – che Geal e Comune di Lucca mettono in campo ormai in forma stabile per venire incontro ai tanti bisogni delle famiglie, in un anno ancora segnato dalle difficoltà economiche prodotte dall’emergenza sanitaria”.

“Si tratta di risorse messe a disposizione dalla tariffa – spiega il presidente di Geal Giulio Sensi – e che vengono impiegate attraverso un meccanismo che permette di erogare degli sgravi in bolletta per i soggetti che vivono situazione di disagio economico. Daremo massima pubblicità a questa possibilità anche tramite la pubblicazione di avvisi specifici nelle bollette inviate per tutta la durata del bando”.

Per i nuclei familiari fino a due componenti il contributo sulla è di 60 euro, 75 euro per quelli con tre e quattro componenti, 85 per cinque o sei e 90 euro oltre i sei componenti.  Per le utenze che possiedono solo il servizio di fognatura e depurazione, il valore del rimborso è 40 euro per due componenti, 50 euro per 3-4, 55 euro per 5-6 e 60 euro oltre i sei. Possono accedere al bonus acqua i residenti con utenze domestiche nell’abitazione di residenza. I fondi non utilizzati saranno ripartiti in modo proporzionale, in base ai componenti del nucleo familiare, fra tutti gli aventi diritto. In ogni caso il rimborso assegnato non potrà essere superiore alla spesa sostenuta. I fondi verranno assegnati a coloro che ne avranno diritto e ne faranno richiesta.

Al termine delle operazione il Comune trasmetterà a Geal la graduatoria degli aventi diritto e la società provvederà ad erogare il rimborso. Il modello di domanda, a partire dal prossimo 20 aprile, potrà essere scaricato dal sito del Comune di Lucca www.comune.lucca.it seguendo il percorso Home, argomenti, prestazioni sociali, agevolazioni Geal. Le domande, sotto forma di autocertificazione con firma autografa, copia del documento di identità e dell’ultima bolletta Geal, possono essere presentate esclusivamente sul modulo predisposto per il presente bando tramite pec all’indirizzo comune.lucca@postacert.toscana.it oppure via email a: protocollo@comune.lucca.it

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.