Quantcast

Per S. Concordio: “Piazza coperta, un economostro da fermare” foto

Il comitato: "Nell'area è stato gettato del materiale che non si sa cosa sia"

Piazza Coperta, il comitato Per San Concordio torna alla carica.

“Al cantiere in via Consani  – si legge in una nota – aspettavamo i camion-betoniera per lo scarico dei duemilacinquecento quintali di calcestruzzo che, secondo il progetto approvato, servono per fare la soletta di 30 centimetri, il peso necessario alla controspinta della falda acquifera. Invece sono arrivati una gran numero di grandi autocarri che hanno scaricato materiale sciolto che non si sa definire (granulato di asfalto, perlite? Materia seconda? Sassolini?), e abbiamo scoperto riguardando le carte che la soletta sopra la vecchia gettata dello Steccone non sarà di 30 centimetri, bensì di 86″.

“Che cosa sarà questo materiale sciolto – si legge – che è stato pressato con lo schiacciasassi e che presumibilmente serve da riempimento tra gli isolatori sismici? Siamo andati a vedere, tra gli elaborati del progetto approvato,  la relazione che descrive i materiali che saranno impiegati nella costruzione, e non ne parla per niente. Intanto rinnoviamo il nostro appello al Comune a fermare i lavori di costruzione della Piazza Coperta, perchè la città non si merita un ‘ecomostro’ così irreversibile, impattante ed inutile (ancora più superfluo dopo l’acquisizione al patrimonio comunale delle palazzine vuote degli uffici Gesam in via Nottolini, oltre che del Chiesone) i cui costi graveranno sulle casse comunali per tutti gli anni a venire”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.