Quantcast

Al mercato Don Baroni arrivano gli artisti di strada

Approvata la delibera che individua due postazioni per musicisti e giocolieri

Al mercato Don Baroni arrivano gli artisti di strada. La giunta Tambellini ha infatti approvato questa mattina (20 aprile) una delibera che definisce le postazioni e le modalità con cui potranno esibirsi musicisti, giocolieri, pittori e, più in generale, quanti esprimono la propria creatività in strada.

“In questo faticoso percorso di ritorno alla normalità – spiega l’assessora alle attività produttive Chiara Martini – riteniamo sia molto importante sostenere, laddove è possibile, le iniziative che da ambiti diversi puntano ad arricchire gli spazi pubblici di cultura, di socialità e di vivacità. Ovviamente, questa fase di transizione richiederà da parte di tutti la massima attenzione e il rispetto rigoroso delle disposizioni generali di prevenzione e contenimento del Covid, ma la presenza degli artisti di strada al mercato bisettimanale ne costituisce una ulteriore valorizzazione. Il mercato Don Baroni ha infatti già diversi pregi, essendo facilmente accessibile, vicino al Parco fluviale e alle mura urbane, a un passo dal Giannotti e dal Foro Boario. Abbiamo voluto dotarlo di due postazioni dedicate ad artisti, così da rendere ancora più piacevole farci acquisti e passeggiare fra i banchi”.

postazioni artisti di strada Don Baroni

Gli artisti di strada potranno esibirsi in due precise aree individuate all’interno del mercato: una nell’angolo nord est di piazzale Don Baroni sotto il cavalcavia e l’altra nell’angolo sud del parcheggio al margine di via Galileo Galilei. Gli spettacoli, in questa fase, potranno esserci solo nei giorni in cui il mercato si svolge nella sua interezza, con i banchi alimentari e quelli di generi non alimentari. Gli artisti che vorranno esibirsi, dovranno registrarsi con una mail da inviare alla Polizia municipale, così come previsto dal Regolamento approvato dal consiglio comunale nel novembre del 2018.

“Con questo atto – conclude Martini – diamo seguito alla delibera dell’inizio del 2019, con la quale si individuavano tutti i luoghi dedicati alle esibizioni degli artisti di strada: le mura urbane, con i loro spazi anche sotterranei e 13 piazze: piazza San Michele, piazza Napoleone, piazza San Martino, piazza San Frediano, porta San Gervasio e porta dei Borghi, via del Fosso vicino alla Madonna dello Stellario, piazza San Francesco, piazza Anfiteatro, piazza Guidiccioni, piazzale Verdi, piazza Santa Maria e, appunto, piazzale Don Baroni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.