Quantcast

‘Life Aspire’, quarta visita di monitoraggio della commissione Ue sul trasporto intelligente

L'assessore alla mobilità: "Il progetto intende promuovere la mobilità sostenibile delle merci nel centro storico attraverso un sistema di premialità con eco points"

Quarta visita di monitoraggio della commissione europea al progetto Life Aspire per il controllo intelligente del trasporto merci. Giunto nella sua fase dimostrativa, il progetto per il quale il Comune di Lucca è capofila di un partenariato internazionale, ha ricevuto ieri (27 aprile) la visita del project officer Mario Lionetti, e del team di monitoraggio Life incaricato dalla commissione Cristina Rabozzi.

Il progetto, svolto dal Comune in partenariato con le società Lucense, Memex e Municipia e con le città di Zara e Stoccolma, ha visto la realizzazione di un innovativo sistema a servizio della città prevedendo il controllo intelligente del trasporto merci tramite antenne Rfid poste agli ingressi e alle uscite dalla Ztl e un sistema di carico e scarico delle merci innovativo per gli operatori commerciali, che permetterà di utilizzare specifici e dedicati stalli di sosta al fine di ridurre la congestione nelle zone più sensibili per l’attività di commercio e per il turismo.

È stato inoltre predisposto un sistema di condivisione di cargo-bike per il trasporto delle merci in aree pregiate del centro storico così da offrire agli operatori del trasporto più sensibili al tema ambientale la possibilità di operare per le consegne meno ingombranti nel centro storico con veicoli ad emissioni zero. L’impianto tecnologico è governato dalla piattaforma di gestione crediti Locmap, elaborata nell’ambito del progetto e che mira a incentivare i comportamenti virtuosi degli operatori di trasporto del centro storico cittadino.

“Il progetto – commenta l’assessore alla mobilità Gabriele Bove – intende promuovere la mobilità sostenibile delle merci nel Centro Storico, attraverso un sistema di premialità con eco-points. Vogliamo alzare gli standard qualitativi della logistica sostenibile da parte degli operatori, ottimizzando la loro attività, al fine di ridurre l’impatto ambientale e incentivare gli operatori stessi, affinché adottino un comportamento più ecologico per le operazioni di consegna e ritiro della merce nella Ztl, anche utilizzando le nuove cargo bike”.

Dopo i saluti iniziali dell’assessore, la giornata si è svolta con un’illustrazione alla commissione Ue dei risultati raggiunti, attraverso la visita che da remoto Lionetti ha condotto collegato da Bruxelles, e una visita in loco, con verifica del funzionamento dell’intero sistema tecnologico nel centro storico, affiancata dalla monitor Rabozzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.