Quantcast

La pandemia non ferma le attività dei Lucchesi nel mondo

Pesi nominato presidente onorario

Lo scorso venerdì si è svolta l’assemblea ordinaria dei soci dell’associazione Lucchesi nel Mondo in occasione della quale, oltre all’approvazione del bilancio 2020, la presidente Del Bianco ha provveduto ad illustrare la relazione di missione relativa al precedente esercizio finanziario. All’Assemblea hanno partecipato anche il presidente della Camera di Commercio di Lucca Giorgio Bartoli e l’assessore Cagliari del comune di Altopascio che hanno portato il loro saluto ai presenti.

Così come illustrato dalla presidente ai molti soci che hanno preso parte via zoom all’assemblea, le attività 2020 hanno subito importanti rimodulazioni rispetto al preventivo di indirizzo approvato da consiglio di amministrazione a fine 2019, ma, pur nelle difficoltà di un anno contraddistinto dalla pandemia, per precisa volontà del direttivo l’associazione si è impegnata nell’organizzazione di molteplici iniziative aperte come sempre a soci e simpatizzanti che si sono svolte in presenza tra il maggio e l’ottobre 2020, permettendo quindi, pur con le modifiche necessarie per ottemperare alle disposizione governative in materia di contrasto alla diffusione del virus, di offrire un variegato programma di attività al territorio.

Al fine di superare le necessarie riduzioni del numero dei partecipanti alle attività organizzate durante il settembre, molte di queste, tra cui il concerto di Santa Croce e la premiazione dei Lucchesi che si sono distinti all’estero, sono state condivise in streaming nonché trasmesse sui canali televisivi grazie alla collaborazione dell’emittente locale Noi Tv, che ha altresì realizzato, con il coordinamento di Abramo Rossi, una puntata del format Viver Lucense al Museo Pucciniano di Celle.

“Si è dovuto invece provvedere – spiega Del Bianco – al rinvio delle iniziative di promozione del territorio già previste inalcune sedi estere (Argentina, Chicago, San Francisco). Queste sono state sostituite da alcune video conferenze su piattaforma web che, con il supporto dei presidenti delle sedi estere coinvolte, hanno visto la numerosa partecipazione di soci e rappresentanti delle comunità all’estero, portando avanti il progetto di promozione della campagna The Lands of Giacomo Puccini. Nel 2020 è stato dato forte impulso all’implementazione della comunicazione: la nuova newsletter, inviata a circa mille contatti (in costante crescita), l’arricchimento del Canale YouTube e la movimentazione costante delle pagine Facebook dell’Associazione (quella istituzionale e quella dedicata al Museo di Celle), sono andate proficuamente ad affiancare la redazione dei quattro numeri del notiziario Lucchesi nel Mondo. Sempre nell’ambito delle iniziative legate alla promozione del territorio, è da segnalare la realizzazione, per la prima volta, del calendario dedicato alle Terre di Giacomo Puccini, che ha riscosso notevole successo”.

“L’associazione – spiega ancora Del Bianco – si è altresì impegnata per portare avanti i lavori necessari all’adeguamento alle normative antincendio al Museo di Celle dei Puccini, interventi resi possibili grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca ed alla Famiglia Romei che ha contribuito al progetto in memoria del figlio Bernardo. Tali lavori saranno conclusi nel prossimo esercizio finanziario e saranno integrati da ulteriori interventi sul Museo realizzati grazie al bando attuativo dell’operazione 7.6.2 Riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale indetto dalla Regione Toscana – Gal Montagnappennino. Per la gestione ed il coordinamento dei vari interventi sopra citati la Presidente ha espresso un particolare ringraziamento all’ingegner Giovanni Ciancaglini, che ha seguito i lavori con professionalità e grande disponibilità, ed il sindaco di Pescaglia Andrea Bonfanti. Il Museo è stato inoltre aperto al pubblico tra maggio e novembre grazie alla collaborazione con il Comitato paesano e il supporto della socia Barbara Cantoni, ed è stato scenario del consueto concerto lirico agostano”.

Per quanto concerne il centro di documentazione, l’associazione, grazie al bando Lavoro – Bene Comune finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, ha assunto a tempo determinato (e nel rispetto di quanto previsto dal bando stesso) una unità di personale, che ha avviato la catalogazione del fondo Mazzanti. È stato inoltre proseguito il lavoro di catalogazione del patrimonio librario della biblioteca nell’ambito del Polo bibliotecario lucchese”.

Un ringraziamento particolare è stato rivolto dalla presidente, a nome di tutto il direttivo, ai soci in Italia ed all’estero ed alle associazioni aderenti che a marzo 2020 hanno sostenutolo il service della Lucchesi nel Mondo a favore dell’ospedale San Luca e che hanno permesso di effettuare donazioni agli enti che, sul territorio lucchese erano in prima linea nella gestione dell’emergenza Covid ed in particolare nel sostegno ai più bisognosi che avevano perso il loro reddito a causa del forzato lockdown.

Terminati gli adempimenti previsti dallo Statuto, la presidente Ilaria del Bianco, a nome del direttivo, ha proposto all’assemblea dei soci di nominare Alessandro Pesi, già past president della Lucchesi nel Mondo, presidente omorario per l’entusiasmo e la dedizione con la quale ha svolto il suo impegno in seno all’associazione, proposta che è stata accolta all’unanimità. Alessandro Pesi è stato presidente dell’associazione dal 2007 al 2013. Durante la sua presidenza furono organizzate molte attività all’estero, tra cui ci ricordiamo la Settimana lucchese a San Francisco ed a Lucca, come le iniziative promosse per il 40 anniversario di fondazione dell’associazione, tra le quali la mostra allestita in piazza Napoleone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.