Quantcast

Sistema Ambiente, risparmi per 600mila euro. Bollette giù nel 2022

Approvato il piano finanziario 2021 per la gestione dei rifiuti. Fra qualche settimana la delibera sulle tariffe

È stato approvato il Pef 2021 del servizio di gestione dei rifiuti. Il piano finanziario per l’anno in corso è stato discusso oggi (3 maggio) dalla commissione congiunta bilancio e lavori pubblici. Rispetto al primo piano finanziario redatto secondo il nuovo modello nazionale Arera a dicembre 2020, il Pef 2021 presenta un risparmio di circa 600mila euro.

A entrare nel merito del piano è stato, nonostante il cambio deleghe, l’ex assessore all’ambiente Francesco Raspini, alla presenza tra gli altri della neo assessora Valentina Rose Simi e al cda di Sistema Ambiente, il gestore dell’igiene urbana.

“Si tratta di un atto che riconosce e approva i costi del gestore di igiene urbana in via preventiva – ha spiegato Raspini – Costi che poi saranno suddivisi tra i vari utenti con la delibera delle tariffe, che ha bisogno ancora di qualche settimana per essere presentata. Questo è il secondo piano finanziario che andiamo ad approvare stilato secondo il metodo Arera, il regolatore nazionale che da un paio di anni si occupa anche del sistema dei rifiuti. Una delle caratteristiche principali di questo nuovo meccanismo è che, mentre prima i costi erano calcolati sull’anno in corso, ora vengono prese in considerazione le cifre del 2019, con la possibilità di aggiungere dei costi riferiti all’anno in corso. Le modifiche intervenute nello scorso anno in merito alla gestione e allo smaltimento dei rifiuti produrranno quindi risparmi significativi nelle bollette del 2022, quando sarà approvato il Pef sul bilancio 2020. Tuttavia il lavoro che abbiamo cominciato inizia a far vedere i suoi frutti dato che il Pef 2021 sarà più basso di 600mila euro rispetto a quello di dicembre, ovvero sarà pari a 20 milioni e 511 mila euro. Nonostante un aumento di alcuni costi nel corso della pandemia, come lo smaltimento dei rifiuti ‘contaminati’, il prossimo anno ci sarà per l’azienda un risparmio ancora più significativo”.

Il piano finanziario per l’anno 2021 del servizio di gestione dei rifiuti urbani è stato approvato con 9 voti favorevoli e 4 contrari. Anche il regolamento comunale per l’esercizio dei servizi pubblici di trasporto non di linea è stato approvato dalla commissione bilancio con 4 voti favorevoli e 2 contrari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.