Quantcast

Palestre a cielo aperto sui baluardi delle Mura, c’è l’avviso pubblico per le associazioni sportive

Le aree verdi comunali saranno concesse fino al 31 ottobre e c'è tempo fino al 24 maggio per presentare la domanda

E’ stato pubblicato l’avviso per la manifestazione di interesse all’iniziativa Lucca si muove: Sport is back, promossa dall’amministrazione comunale per concedere gratuitamente parti dei baluardi San Salvatore, della Libertà, San Regolo, San Paolino e San Donato, alle realtà sportive del territorio. Le mura diventeranno quindi le stanze senza pareri di nuove palestre a cielo aperto fino al 31 ottobre.

Possono fare richiesta sia società e le associazioni sportive, sia gli enti di promozione sportiva e le discipline sportive associate sia i soggetti riconosciuti e affiliati al Coni e al Cip che hanno sede legale e operativa nel comune di Lucca. In particolare i soggetti gestori di impianti sportivi privati potranno richiedere all’amministrazione comunale di svolgere la propria attività sportiva nei seguenti baluardi di San Salvatore e San paolino mentre i soggetti che svolgono la loro attività in impianti sportivi pubblici potranno richiedere di svolgere la propria attività sportiva nei baluardi della Libertà, San Regolo e in due aree di San Donato.

I soggetti destinatari potranno anche chiedere di usufruire di aree a verde pubblico diverse e alternative da quelle indicate. La concessione gratuita dello spazio sarà valida fino al 31 ottobre con possibilità di revoca nel caso di diverse disposizione di legge. I soggetti interessati dovranno far pervenire la loro richiesta entro il 24 maggio alle 12 tramite pec all’indirizzo comune.lucca@postacert.toscana.it. Nell’email dovranno essere allegati il modello di richiesta, la copia dello statuto o dell’atto costitutivo dell’associazione e la fotocopia del documento di identità del legale rappresentante.

L’ufficio sport elaborerà quindi un calendario di utilizzo degli spazi nei relativi baluardi indicando i giorni e gli orari a disposizione dei soggetti, tenendo conto che ogni soggetto partecipante potrà usufruire di uno spazio in un baluardo per un numero massimo di 6 ore settimanali. Le ore dovranno essere distribuite su 3 giorni settimanali (lunedì, mercoledì e venerdì o martedì, giovedì e sabato) un’ora la mattina e un’ora il pomeriggio. Tra le 6 ore settimanali dovrà essere indicata e garantita un’ora di attività gratuita per la cittadinanza. Nel caso di più domande per la stessa area riservata ai soggetti che utilizzano impianti pubblici, se non fosse possibile arrivare a un accordo l’ufficio utilizzerà una graduatoria a punteggi per stabilire il destinatario.

In caso di eventi che interesseranno i luoghi prescelti, le attività sportive saranno sospese. I soggetti assegnatari dovranno provvedere a delimitare la zona in cui si svolge l’attività sportiva,  gestire le prenotazioni in modo da evitare interazioni tra i vari turni e tenendo conto della necessità che intercorrano almeno 15 minuti tra un utilizzo e l’altro, distanziare gli utenti come da provvedimenti normativi in essere ed effettuare la igienizzazione di eventuali tappetini, step, attrezzi usati tra un turno e l’altro. L’assegnatario non potrà installare attrezzature fisse sull’area assegnata ma potrà utilizzare eventuali attrezzi mobili che dovranno essere rimossi a fine turno.

“Il Parlamento europeo ha definito ‘devastante’ l’impatto che il Covid 19 ha avuto nel settore dello sport – spiega l’assessore Stefano Ragghianti – e anche le nostre realtà locali hanno risentito moltissimo della chiusura di palestre e impianti a causa dell’emergenza sanitaria. Considerando d’altro canto l’alto valore dell’attività sportiva in termini sia di salute fisica che in termini sociali ed educativi, abbiamo voluto creare occasioni per la ripresa della pratica di tutta una serie di discipline, attraverso l’utilizzo di luoghi pubblici, a partire dalle mura urbane che offrono ampi spazi da poter utilizzare in sicurezza e seguendo le regole necessarie a contenere i contagi. L’amministrazione è impegnata a favorire la pratica sportiva non solo a livello agonistico, ma anche dilettantistico e amatoriale , per questo abbiamo previsto un appuntamento settimanale in cui sarà possibile provare diversi sport, gratuitamente e insieme a istruttori preparati. Si tratta di un’occasione importante, che ci auguriamo venga colta e apprezzata dai cittadini lucchesi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.