Quantcast

Quartiere Giardino, consegnate le chiavi dei nuovi alloggi popolari a sei nuclei familiari foto

Questa mattina (13 maggio) il sindaco Tambellini e l'assessora Giglioli hanno incontrato gli assegnatari degli appartamenti di edilizia residenziale pubblica

Negli occhi della signora Giovanna il sorriso di chi, dopo tanta attesa, riesce a ottenere un alloggio. Insieme a lei ad altri quattro nuclei familiari questa mattina (13 maggio) sono infatti state consegnate le chiavi di altrettanti appartamenti di edilizia popolare pubblica nel quartiere Giardino di Pontetetto. Frazione che a breve ospiterà anche il nuovo distretto socio sanitario dell’Asl con i rispettivi servizi di sanità territoriale contribuendo così a rendere la zona un’arteria centrale.

Sei i nuovi appartamenti entrati nel 2019 a far parte del patrimonio di edilizia residenziale del Comune di Lucca grazie a un finanziamento regionale di oltre 900 mila euro. Questi si aggiungono ai 30 alloggi di edilizia convenzionata consegnati nel 2017 e all’inaugurazione della Stecca che, nel 2018, ha permesso ad altre 9 famiglie di ottenere un alloggio.

“Questa mattina – ha detto il sindaco Alessandro Tambellini nel corso della cerimonia di consegna delle chiavi – aggiungiamo un importante tassello al percorso che da sette anni portiamo avanti per fronteggiare l’emergenza abitativa. Attraverso la rimodulazione del Contratto di quartiere II, a partire dal 2014, l’intera zona è stata rigenerata per rispondere alle esigenze delle famiglie lucchesi. Con la prossima apertura del nuovo distretto socio sanitario saranno attivati ulteriori servizi legati alla medicina di prossimità e alla cura delle persone con disabilità che daranno al quartiere Giardino un’inedita centralità”.

“Dei sei nuovi alloggi, cinque sono stati consegnati alle prime famiglie della graduatoria relativa al bando per l’assegnazione degli alloggi Erp del 2019, che conta ancora più di 500 richieste, mentre un alloggio è stato utilizzato per la mobilità di una famiglia che ha lasciato un appartamento divenuto troppo grande rispetto alle proprie necessità, e che dunque sarà riassegnato a un altro nucleo familiare che ne ha diritto – ha aggiunto l’assessora alle politiche della casa Valeria Giglioli prima della consegna -. Sono felice di poter consegnare oggi le chiavi dei nuovi appartamenti a queste famiglie, perché la casa è presupposto per l’esercizio di altri diritti come quello alla salute e al lavoro, affinché ogni persona possa costruire il proprio percorso di vita in maniera autonoma. Per questo il nostro impegno sull’abitare assume molteplici forme e un grazie va agli uffici che ogni giorno lavorano per rispondere all’emergenza abitativa”.

Ringraziamenti condivisi anche dal presidente di Erp Andrea Bertoncini e da Lorenza Cardone, presenti anche loro alla cerimonia di consegna. “E’ un altro tassello che aggiungiamo al percorso portato avanti in sinergia con gli uffici – spiegano -. Questi appartamenti sono diversi da quelli che siamo soliti consegnare, hanno un impianto di circolazione dell’aria, riscaldamento geotermico e pannelli solari, in linea con i nuovi sistemi tecnici”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.