Quantcast

Il Teatro del Giglio partecipa al cordoglio per la scomparsa di Giorgio Serafini

Del Carlo: "Lascia un grande vuoto non solo nel tessuto imprenditoriale della nostra città, ma anche in quello culturale e sociale"

I dirigenti e tutto il personale del Teatro del Giglio partecipano al cordoglio per la scomparsa di Giorgio Serafini, per lunghi anni presenza costanze e fattiva a sostegno dell’attività del Giglio.

“La scomparsa di Giorgio Serafini – afferma l’amministratore unico del Giglio, Giovanni Del Carlo ­- lascia un grande vuoto non solo nel tessuto imprenditoriale della nostra città, ma anche in quello culturale e sociale. Ogni volta che Serafini si trovava a prendere parte a una nostra conferenza stampa, in occasione di presentazioni di stagioni o di singoli eventi, affermava con convinzione e determinazione quanto per lui fosse giusto e necessario restituire alla città, sostenendo enti e attività culturali, quanto aveva ricevuto attraverso la sua attività imprenditoriale. Questo – continua Del Carlo – era il suo modo personale, lucido e illuminato di interpretare il ruolo di imprenditore, oserei dire la sua eredità morale.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.