Un centro polivalente a Santa Maria del Giudice alla memoria di Alessio Grandi

Taglio del nastro per la nuova area a verde: è costata 100mila euro

Con una spesa di circa 100mila euro l’amministrazione comunale ha dato vita ad un nuovo spazio verde attrezzato che diventa uno centro aggregativo polivalente dedicato alla memoria del giovane arbitro di calcio Alessio Grandi, morto poco più di 10 anni fa.

La nuova area verde è stata inaugurata questa mattina (12 giugno) alla presenza dell’assessore ai lavori pubblici Francesco Raspini, dal consigliere comunale di territorio Gianni Giannini, presidente della commissione consiliare urbanistica, dai rappresentanti dell’associazione Amici di Alessio primi proponenti del progetto e dai genitori dello sfortunato giovane, il collega Aldo Grandi e Maria Angela Ricci. La realizzazione dell’intero progetto è stata così nel tempo, una vera combinazione di energie, che, partendo da un’idea embrionale, hanno condotto con convinzione alla realizzazione di ciò che oggi viene consegnato alla cittadinanza.

“Con questo intervento abbiamo sottratto all’incuria e all’abbandono un’area di circa 5000 metri quadrati a fianco del campo sportivo che da oggi costituisce un nuovo spazio verde a disposizione dei cittadini, come luogo di aggregazione e sport – ha dichiarato l’assessore ai lavori pubblici Francesco Raspini – Il Comune di Lucca si sta impegnando con risorse finanziarie e progettazione al recupero di aree verdi in modo che ogni parte del territorio sia servita da parchi attrezzati per il tempo libero e lo svago, dove le persone si possono incontrare e svolgere assieme attività fisica. La qualità della nostra vita dipende molto dal verde pubblico che rappresenta un aspetto chiave sia per la riduzione delle emissioni sia per la realizzazione una vera e propria urbanistica verde capace di ricucire le ferite che abbiamo inferto al nostro ambiente”.

Il nuovo centro aggregativo polivalente Alessio Grandi è costituito da un triangolo di prato e alberi ai margini del campo sportivo di Santa Maria del Giudice. I lavori iniziati a dicembre 2019 hanno previsto la ripulitura e spianamento del terreno, la costruzione di un nuovo accesso da via della Pieve Vecchia, la realizzazione oltre che alla recinzione di un percorso ad anello con varie piazzole dove sono stati inserite attrezzature per l’attività fisica articolate in un vero e proprio percorso vita. Il percorso realizzato in materiale Levostab, garantisce la totale accessibilità dell’area facilmente percorribile da carrozzelle, carrozzine e passeggini. Inoltre sono stati collocati tavoli con panchine e sono stati predisposti i sottoservizi che consentiranno di inserire l’illuminazione pubblica e per lo scolo delle acque che preludono alla nuova fase di lavori che completerà lo spazio con un campo da calcetto.

I lavori sono stati suddivisi in due lotti: il primo, già realizzato è stato finanziato con un mutuo di 100mila euro, servito a realizzare il percorso vita, gli accessi e le recinzioni, il percorso pedonale. Con il secondo lotto, successivamente, si costruirà il nuovo campo da calcetto già predisposto con i sottoservizi. Tutti gli interventi sono stati progettati per inserirsi nell’ambiente in maniera equilibrata e con il minimo impatto, in linea con l’impegno dell’amministrazione Tambellini sulla Strategia di sostenibilità ambientale 2030. Per questo si opererà con interventi di modesta entità, attraverso soluzioni architettoniche in linea con il contesto naturale esistente e utilizzando, laddove possibile, materiali ecocompatibili.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.