Quantcast

Telefonia mobile, ok al piano per 9 nuovi impianti. Il Consiglio chiede cautela sul 5G

Lavori pubblici, ok alle modifiche: nella procedura negoziata il 50 per cento degli inviti a ditte della provincia

Torna a riunirsi, ancora a distanza, il consiglio comunale di Lucca. La seduta si è aperta con l’aggiornamento 2021 del programma comunale sulla telefonia mobile, che prevede l’installazione di 9 impianti per la copertura del territorio di Lucca: non tutti saranno nuovi in realtà, alcune antenne cambieranno localizzazione, in modo da rendere più efficace il segnale e contemporaneamente creare minori campi magnetici.

Il punto all’ordine del giorno, così come fatto in commissione, è stato presentato dall’assessora Valentina Simi. Presenti anche i tecnici di Polab srl, che sono entrati nei dettagli del piano: allo stato attuale gli impianti presenti su Lucca sono 104, il numero di nuove postazioni ipotizzate per il 2021 è 9.

Telefonia mobile, 9 nuovi impianti nel piano 2021

 

Nel mentre si discute su un eventuale innalzamento dei limiti massimi di emissioni previsti dalla legislazione a 6 volt per metro per l’arrivo del 5G, l’opinione pubblica si divide tra chi è favorevole all’introduzione di nuove tecnologie e chi al contrario preferisce tutelare la salute pubblica.

Il consigliere M5s Massimiliano Bindocci invita alla cautela: “Il tema degli impianti propedeutici all’utilizzo delle reti è molto delicato. Il valore di riferimento deve essere la salute, va privilegiato il benessere delle persone. Sono banalità, ma spesso sono state disattese. Tutto questo ha un senso se vengono mantenuti i valori delle normative nazionali, la soglia dell’attenzione va mantenuta alta. In tal senso ho presentato una mozione ad hoc. L’impostazione prudente sulla salute deve essere il mantra”. Il consigliere M5s decide di ritirare la mozione: verrà discussa in commissione.

5G, mozione di Bindocci (M5S): “Serve cautela”

Sulla stessa linea il consigliere di SìAmo Lucca Alessandro Di Vito, che ribadisce che “la salute viene al primo posto. La 5G è una bella tecnologia, però il cittadino deve sapere di più su costi e salute”.

Dopo una lunga discussione con domande e risposte dei tecnici, la pratica è stata approvata con 21 favorevoli, 5 contrai e 3 astenuti.

La discussione è poi passata alle modifiche alle regole sull’affidamento dei lavori pubblici. La pratica, così come fatto in commissione, è stato presentata dall’assessore Francesco Raspini.

Lavori pubblici, nella procedura negoziata il 50 per cento degli inviti a ditte della provincia

Dopo un dibattito, la pratica è stata approvata con 20 voti favorevoli e 4 astenuti.

La successiva pratica in discussione è relativa al riconoscimento di legittimità del debito fuori bilancio, derivante dalle sentenze della commissione tributaria provinciale di Lucca: nove sentenze per un totale di 17mila 548,76 euro di ricorsi all’Imu.

Il punto all’ordine del giorno è stato approvato con 19 favorevoli e 1 astenuto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.