Quantcast

Lucca Summer Festival, Confcommercio: “Il tempo stringe e servono risposte”

L'associazione di categoria sull'ipotesi di una manifestazione a settembre: "Occasione da non perdere"

Passano i giorni ma di un’edizione autunnale straordinaria del Summer Festival ancora non ci sono certezze. A chiederne è, ancora una volta, Confcommercio che ritiene la manifestazione lucchese “un’occasione da non perdere per lanciare una straordinaria ventata positiva a tutto il territorio lucchese”.

“Registriamo con crescente preoccupazione il passare dei giorni e delle settimane, senza che dagli enti preposti arrivi una risposta in merito alla richiesta di deroga sul numero massimo di spettatori presentato dagli organizzatori del Summer all’interno dell’ex campo Balilla. Risposta che sollecitiamo in maniera accorata, considerando che il mese di settembre sia praticamente dietro l’angolo per una manifestazione complessa che ha bisogno di tempo a sufficienza per definire i contratti con gli artisti e programmare in modo adeguato tutte le questioni logistiche e normative. Come abbiamo già avuto modo di dire – prosegue Confcommercio – il piano predisposto dal patron Mimmo D’Alessandro e dal suo staff ci pare assolutamente sensato nei numeri, prevedendo 6 mila spettatori per un’area che nel 2017 ne ospitò quasi 10 volte di più in occasione del concerto dei Rolling Stones. Pur senza entrare in dettagli che non sono di nostra competenza, appare logico e intuitivo il pieno rispetto di ogni parametro indicato nelle normative sul distanziamento sociale e gli assembramenti”.

“Ecco perché – chiude la nota – chiediamo con forza una decisione positiva in tempi rapidi rispetto alla richiesta di deroga, consapevoli che lo svolgimento di un’edizione settembrina del Summer Festival rappresenterebbe quest’anno una straordinaria ventata positiva per un intero territorio lucchese che vuole tornare a respirare un clima di piena normalità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.