Quantcast

Paladini-Civitali, sì all’utilizzo della palazzina 6 al Campo di Marte

L'annuncio del presidente della Provincia, Luca Menesini: "Presto anche il bando per i lavori in via San Nicolao"

Buone notizie per chi frequenta e lavora all’Istituto Paladini-Civitali: l’Asl ha concesso alla Provincia l’utilizzo della Palazzina 6 quale sede di aule da destinare agli studenti dell’istituto secondario.

È stata, infatti, accolta positivamente la richiesta avanzata all’Asl dal presidente della Provincia, Luca Menesini, che, assieme al sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, aveva scritto al direttore generale dell’Asl Toscana Nord, Maria Letizia Casani, proprio per chiedere di poter disporre temporaneamente di tutti i locali della Palazzina, dove ricavare delle aule per gli studenti del Paladini-Civitali’

“Un grazie davvero speciale – commenta il presidente Luca Menesini – va al presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, che, comprendendo l’importanza della questione, si è speso affinché la questione potesse trovare una soluzione positiva in modo da dare una sede alternativa ai prefabbricati ad alcune classi. A causa di lungaggini burocratiche, infatti, i tempi per il rientro del Civitali-Paladini nella sede storica di via San Nicolao si sono allungati. Era doveroso quindi trovare soluzioni migliorative nel frattempo. Per questo, voglio ringraziare anche la direttrice dell’Usl Toscana Nord-Ovest Maria Letizia Casani che ha accolto la nostra richiesta e ha dato ufficialmente parere positivo all’utilizzo della palazzina, così come un ringraziamento va anche al direttore di Arpat Pietro Rubellini che ha dato la sua disponibilità all’operazione”.

Adesso, è allo studio della Provincia l’allestimento delle aule nella Palazzina dell’ex ospedale ‘Campo di Marte’, in modo che vi siano i tempi necessari per effettuare eventuali interventi per sistemare i locali in modo ottimale da accogliere le classi.

“Per quanto riguarda i lavori al complesso storico del Civitali-Paladini – conclude Menesini – siamo finalmente alle battute finali di un iter delicato e articolato e che ha coinvolto molti enti, e quindi non manca più molto al bando di gara per assegnare i lavori“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.