Quantcast

San Concordio, al via i lavori per la nuova area sosta dello scuolabus a servizio della scuola

Il progetto prevede la rimozione di 11 alberi e la ripiantumazione di nuove specie arboree nei giardini della primaria Collodi

Fa parte dei lavori per la realizzazione della nuova area sosta dello scuolabus a servizio della scuola primaria Collodi l’intervento di abbattimento degli alberi denunciato questa mattina (26 luglio) dal comitato di quartiere Per San Concordio.

Il progetto, inserito nei Quartieri social, prevede la rimozione di 11 alberi e la ripiantumazione di nuove specie arboree nei giardini della primaria Collodi e della secondaria Da Vinci, oltre che nel parcheggio. I lavori hanno preso il via proprio questa mattina, una volta completata la realizzazione delle piste ciclabili, la riqualificazione delle aree pubbliche di via Urbiciani e di via Passamonti, del parco Saharawi e di piazza Aldo Moro.

Lo spazio per la fermata verrà spostato dall’interno del parcheggio a una nuova area, in adiacenza alla scuola con l’intento di riuscire a rendere più sicure le operazioni di carico e scarico degli studenti e al contempo liberare nuovi posti auto nel parcheggio, che verrà completamente riqualificato con l’inserimento di aiuole e alberature.

Per realizzare la nuova area di sosta dovrà essere arretrato il confine del giardino scolastico e dovranno essere abbattuti 11 alberi. Il progetto, che è stato condiviso con la dirigenza scolastica dell’istituto comprensivo Lucca 2, prevede la realizzazione di aree didattiche all’aperto, con la piantumazione di nuove specie arboree che saranno distribuite all’interno dei giardini della primaria Collodi e della secondaria di primo grado Leonardo Da Vinci: al termine dell’intervento, così come annunciato dall’amministrazione, il numero delle nuove alberature sarà superiore al numero di quelle che sono state rimosse.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.