Quantcast

Orchestrali e coristi, sit in di protesta davanti al Giglio

Usb: "I lavoratori dell'ex città lirica siano impiegati nelle sedi alle quali erano stati assegnati"

Sit in di protesta di Usb città lirica Orchestra e coro del festival Pucciniano questa mattina (30 luglio) al di fuori del teatro del Giglio: “Siamo qui a protestare in maniera amichevole come facenti parte delle graduatorie di orchestra e coro del festival Pucciniano, perché vorremmo tornare a ‘casa’ – spiega il promotore dell’iniziativa Francesco Segnini -. Ovvero, tornare in quel bacino Lucca, Livorno, Torre del Lago che caratterizzava anni fa l’esperienza di città lirica. La città lirica non esiste più, si è rinnovata e ciò che è rimasto è la lista di personale da chiamare che adesso lavorano al Festival Pucciniano. Queste persone chiedono di tornare a lavorare al teatro del Giglio, al teatro Goldoni e al teatro Verdi e chiaramente alla Fondazione festival Pucciniano. A nostro avviso è una soluzione semplice da prendere, ma sono anni che stiamo lottando, perché i teatri preferiscono l’esternalizzazione. E’ l’ora di dire basta, assolutamente basta, coro, orchestra e Festival Pucciniano lo gestisca chi vuole, noi siamo a disposizione”.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.