Quantcast

Anche Lucca celebra la giornata del migrante e del rifugiato

Si terrà una celebrazione nella chiesa di S. Maria Forisportam

Domenica (26 settembre), in tutto il mondo, la Chiesa celebra la giornata mondiale del migrante e del rifugiato. A Lucca, per l’occasione, sarà celebrata una messa solenne presieduta dall’arcivescovo Paolo Giulietti alle 18 nella chiesa di S. Maria Forisportam.

La celebrazione è aperta a tutti – nel rispetto delle normali disposizioni anti-covid – e sarà animata dalle locali comunità Srilankese e Filippina coordinate dall’Ufficio Migrantes, dal Centro missionario, dall’ufficio per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso, e dall’ufficio pastorale sociale e del lavoro della diocesi di Lucca. Papa Francesco nel suo messaggio così si esprime: “A tutti gli uomini e le donne del mondo va il mio appello a camminare insieme verso un noi sempre più grande, a ricomporre la famiglia umana, per costruire assieme il nostro futuro di giustizia e di pace, assicurando che nessuno rimanga escluso. Il futuro delle nostre società è un futuro a colori, arricchito dalla diversità e dalle relazioni interculturali. Per questo dobbiamo imparare oggi a vivere insieme, in armonia e pace”. Non a caso la giornata mondiale del migrante e del rifugiato apre di fatto un’attenzione al tema dell’accoglienza e della solidarietà internazionale che, nel mese di ottobre, anche in diocesi di Lucca, sarà sviluppato dal centro missionario con veglie di preghiera e conferenze di approfondimento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.