Quantcast

Digitalizzazione avanti tutta in Provincia dalle identità fino alle segnalazioni

Si prosegue il percorso verso una sburocratizzazione delle pratiche

Prosegue il percorso di digitalizzazione dell’Ufficio relazioni con il pubblico della Provincia di Lucca.

Dallo scorso marzo sono state oltre 230 le identità digitali attivate, credenziali che consentono di accedere a tutti i principali servizi online della pubblica amministrazione con un unico username e password utilizzabile da pc, tablet e smartphone. L’Urp della Provincia  è disponibile a rilasciare le credenziali dello Spid su appuntamento telefonico ai numeri 0583417216 o 0583417938. Sono necessari e obbligatori la carta di identità (cartacea o plastificata), il codice fiscale e la tessera sanitaria, oltre a uno smartphone. Il tempo per le operazioni non supera di media i 15 minuti.

“Gran parte del lavoro dell’Urp – spiega il segretario generale della Provincia di Lucca Roberto Gerardi – si è spostata molto a causa della pandemia da un’attività di front office ad un’attività prevalentemente telematica con richieste e segnalazioni che arrivano in gran parte per e mail, o per telefono. Al tempo stesso prosegue l’attività in presenza che, come nel caso del rilascio della Spid, è svolta per motivi di sicurezza e di privacy in presenza del cittadino. Tutto questo rientra in un percorso più ampio e articolato che l’emergenza sanitaria ha decisamente accelerato: quello della digitalizzazione dei servizi, della modernizzazione dell’attività lavorativa che sono indicati come prioritari dal Piano nazionale di ripresa e resilienza diffuso dal Governo Italiano anche in virtù dell’Accordo quadro per la crescita e la cittadinanza digitale tra le Regioni e le Province autonome e l’Agenzia per l’Italia digitale Agid”.

Nell’ultimo anno sono giunte all’Ufficio della Provincia segnalazioni o richieste di risoluzione di criticità in merito alla viabilità provinciale, delucidazioni su bandi di concorso o gare di appalto, quesiti su questioni ambientali e richieste di controlli della Polizia provinciali, ma anche informazioni per la prevenzione di abusi ambientali o interventi sulla fauna selvatica, nonché notizie per questioni legate al trasporto pubblico locale soprattutto durante il periodo scolastico.

Lo scorso marzo il presidente Luca Menesini ha infatti approvato con un decreto l’Agenda digitale della Provincia di Lucca 2021-2023 che, tra le altre cose, prevede la riqualificazione degli strumenti digitali sulla base delle direttrici del Piano triennale per l’informatica 2020-2022, la promozione di un coordinamento tra tutti gli enti del territorio per costituire una forza sinergica del progetto di digitalizzazione e per l’accesso ai fondi dedicati, l’alfabetizzazione digitale dei cittadini, l’uso delle App, e di altri servizi digitali ormai diventati di uso quotidiano. Infine la costituzione di un soggetto promotore della cultura digitale del territorio che si declinerà in iniziative come seminari, attività di sportello, campagne di comunicazione rivolte ai diversi target di destinatari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.