Quantcast

A Lucca in treno: crescono del 61 per cento gli arrivi turistici alla stazione

Il dato, fotografato da Trenitalia, conferma Lucca come terza città d'arte più ambita della Toscana

Sono stati ben 122mila i viaggiatori che, questa estate, sono arrivati a Lucca con un treno regionale. Il dato, diffuso da Trenitalia, fa registrare alla città una crescita del 61 per cento di arrivi turistici, piazzando il capoluogo al terzo posto per presenze dopo Firenze e Pisa.

Sul podio delle mete marittime c’è invece Viareggio, apprezzata con circa 150mila presenze e un incremento del 25 per cento di persone arrivate in treno. Seguono Livorno con 140mila presenze (+25 per cento), Cecina con 43mila presenze (+24 per cento), Grosseto con 35mila presenze (+22 per cento), Follonica con 34mila presenze (+20 per cento) e Campiglia Marittima con 26mila presenze (+20 per cento).

In totale sono stati 4,2 milioni i viaggiatori che quest’estate hanno scelto i treni regionali per spostarsi in Toscana, grazie anche ai nuovi servizi introdotti da Trenitalia (Gruppo Fs italiane) a sostegno del turismo sostenibile e dell’economia toscana.

Grande successo per le città d’arte: oltre a Lucca, tra le più apprezzate Firenze con oltre 1 milioni di persone (+43 per cento di passeggeri), Pisa con 423mila persone (+ 63 per cento), Pistoia con circa 100mila presenze (+20 per cento), Arezzo con 95mila passeggeri (+34 per cento) e Siena con 76mila visitatori in treno (+63 per cento).

Il nuovo servizio Etruschi Line dedicato ad un incremento dei servizi regionali ha portato questa estate lungo le stazioni della costa tirrenica tra Pisa e Grosseto oltre 350mila persone. Anche le nuove proposte di treno associato al bus o alla nave (con un unico biglietto) hanno riscosso l’apprezzamento dei viaggiatori: Elba Link per raggiungere i porti di Portoferraio, Rio Marina e Cavo, e Firenze Air Link per arrivare dalla stazione di Firenze Santa Maria Novella all’aeroporto Amerigo Vespucci.

Particolarmente apprezzato durante la stagione appena trascorsa è stato anche il trasporto delle biciclette in treno. I nuovi treni Rock in servizio sulle linee toscane, hanno uno spazio con posti bici dotati di prese elettriche per ricaricare i modelli di nuova generazione.

Tra le offerte commerciali a tariffe ridotte, attivate durante l’estate, per favorire l’uso del treno lasciando a casa l’auto privata con enormi benefici per l’ambiente, la più apprezzata è stata la Plus 3. Una promozione che ha permesso di viaggiare al prezzo fisso di 29 euro (15 euro per ragazzi tra i 4 e i 12 anni) per 3 giorni con un numero illimitato di viaggi su tutti i treni regionali.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.