Quantcast

Chiosco “Da Piero”, il Comune: “Sono i gestori a non aver accolto le nostre proposte”

Palazzo Orsetti sull'attività che rischia lo sgombero: "Da anni è nota la sua non conformità urbanistica"

“Da moto tempo è nota la non conformità urbanistica del chiosco Da Piero situato all’esterno di Porta Santa Maria sugli spalti delle Mura tutelati dal codice dei beni culturali. L’amministrazione comunale è da molti anni impegnata a trovare una soluzione che consenta ai gestori di poter proseguire la loro attività in altro luogo”. E’ quanto spiega in una nota il Comune dopo l’annuncio di titolari.

“I gestori e i loro rappresentanti sono stati ricevuti molte volte da tutti i livelli politici e tecnici del Comune – afferma -. Durante queste interlocuzioni sono state proposte numerose soluzioni per il trasferimento dell’attività in altri contesti urbani compatibili con i regolamenti comunali e le leggi nazionali. Tali indicazioni sono sempre state rifiutate e il Comune, a questo punto, non ha potuto che procedere in modo esecutivo a notificare l’ordine di demolizione, oggetto peraltro di ricorso al tribunale amministrativo regionale toscano“.

“Teniamo a sottolineare che se in passato fossero state accolte le proposte discusse con i gestori, il problema sarebbe stato risolto. Il Comune di Lucca è perfettamente cosciente del valore storico dell’attività ma, com’è noto, i chioschi di vendita sono stati progressivamente eliminati dagli spalti delle Mura urbane ovunque. Come molti ricorderanno nella stessa situazione si trovavano in passato, rivendite di cocomeri, cipolle ed aglio, bar ed edicole. Oggi tutto questo non può più esistere. Nel Piano operativo di prossima adozione l’amministrazione ha previsto la possibilità di collocare chioschi nei parcheggi e nelle aree verdi non monumentali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.