Quantcast

Sanità, protesta dei sindacati davanti al San Luca

Lo stato di agitazione è stato indetto per domani (21 ottobre)

Tutelare i livelli occupazionali, i diritti contrattuali e la sicurezza sul lavoro. Sono queste i motivi che hanno spinto i sindacati Cgil Fp, Cisl Fp e Uil Fpl a indire lo stato di agitazione nella sanità.

I sindacati saranno quindi in presidio domani (21 ottobre) alle 11 davanti all’ospedale San Luca per chiedere un accordo unico della mobilità per il personale sanitario, l’indennità per le malattie infettive e doppi turno, progressioni orizzontali e assunzioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.