Quantcast

Lucca diventa più green con la festa dell’albero: piantati 50 nuovi tigli foto video

Sono stati donati dalla Provincia. Menesini e Raspini hanno piantato uno dei tigli nel parco giochi a San Marco

Anche Lucca pensa all’ambiente e celebra la giornata nazionale degli alberi. Sono ben 50 i tigli che la Provincia ha donato al Comune, messi a dimora in questi giorni in vari parchi e aree verdi della città.

Menesini e Raspini piantano un albero nel parco di San Marco

Questa mattina (19 novembre)  il presidente della provincia di Lucca, Luca Menesini, e l’assessore al verde pubblico, Francesco Raspini, hanno piantato uno dei tigli nel parco giochi di via Belli Barsali a San Marco, che ne accoglierà in totale 10. Gli altri 40 saranno collocati nei parchi giochi di Antraccoli e di via Sandei a San Filippo, nei parcheggi Palatucci e di via del Tiro a Segno, in via Lippi Francesconi e via Sciortino (nei pressi dell’ospedale San Luca), in piazzale Don Baroni e sulla Terrazza Petroni.

L’operazione fa parte di un più grande progetto realizzato dalla Provincia per compensare gli abbattimenti di tigli malati avvenuti lungo le vie provinciali del territorio lucchese. 135 gli alberi in totale che sono stati suddivisi fra i vari comuni interessati: 55 tigli a Camaiore, 50 a Lucca, 20 a Nocchi e 10 a Massarosa. Le nuove normative non consentono infatti di inserire nuove alberature lungo le strade extraurbane, così la Provincia ha deciso di donare ai territori dove sono avvenuti gli abbattimenti i nuovi esemplari perché possano essere collocati in parchi e altre zone pubbliche.

“Festeggiamo la ‘festa dell’albero’ nel modo che preferisco, ovvero con un atto che va ad incidere concretamente sulla lotta a quel cambiamento climatico che abbiamo il preciso dovere di contrastare senza più rimandare – commenta il presidente della Provincia, Luca Menesini -. Gli alberi che doniamo al Comune, quindi, non solo sostituiscono quelli che siamo stati costretti a tagliare su alcune strade provinciali, in quanto malati e, di conseguenza pericolosi, ma vanno anche ad incrementare il patrimonio verde di Lucca. Abbiamo scelto di donare gli alberi ai Comuni dove siamo intervenuti affinché le singole amministrazioni potessero valutare dove era più necessario piantare i nuovi alberi, che saranno messi a dimora secondo quelle che sono le prescrizioni del codice della strada. Piantare alberi è importante per migliorare l’ambiente del territorio, per ridurre la Co2 e le polveri sottili e, in questo caso, sono stati scelti dei tigli perché si tratta di una specie importante per l’apicoltura e per la biodiversità E’ comunque un contribuito in un momento delicato in cui si parla a livello globale di cambiamenti climatici”.

“Ringrazio il presidente e la provincia di Lucca per questa iniziativa lodevole che dà un importante sostegno alla tutela ambientale e alla bellezza dei nostri spazi pubblici – afferma l’assessore Raspini -. Il comune di Lucca è impegnato da anni nella cura degli alberi esistenti, con interventi di schedatura e cura del patrimonio arboreo seguito da tecnici specializzati, in questi giorni abbiamo completato il censimento degli alberi monumentali. Stiamo provvedendo a nuovi impianti nelle aree urbane e abbiamo realizzato importanti operazioni di messa a dimora su larga scala in aree comunali incolte per compensare il bilancio delle emissioni CO2 e per aiutare le biodiversità. Ma è importantissimo anche il contributo dei singoli, voglio infatti ringraziare anche i cittadini di San Marco che hanno acquistato di propria iniziativa e pianteranno in questo parco un gelso che verrà inaugurato sabato”.

Sabato (20 novembre) alle 12, infatti, sempre nel parco di San Marco sarà festeggiata la giornata nazionale degli alberi intorno al nuovo gelso con le famiglie e i bambini che hanno contributo o vogliono contribuire con una piccola donazione ad arricchire questo spazio verde.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.