Quantcast

Per San Concordio: “Festa degli alberi? Il Comune ne ha abbattuti 40 nel quartiere” foto

Il comitato: "Il saldo positivo dei nuovi arbusti? E' una sciocchezza che racconta l'amministrazione"

“Anche quest’anno il Comune di Lucca ha fatto la festa agli alberi a S. Concordio”. Usa l’ironia il comitato Per San Concordio per commentare l’iniziativa dell’amministrazione e metterla a confronto su quello che il gruppo di cittadini giudica uno scempio: “L’anno scorso – si osserva subito – aveva abbattuto i cedri del Libano per allargare il parcheggio e quest’anno ha abbattuto 40 alberi, tra quelli nei giardini delle scuole di piazzale Moro e quelli, vecchi di più di 30 anni, dentro il parco della Montagnola, per far posto alla galleria coperta e alla area eventi”.

“La condotta del Comune contraddice le sue dichiarazioni di intenti, come quella di ‘voler creare un parco accanto ad ogni scuola’, e contraddice i principi che esprimono gli esperti di fama internazionale che arrivano a Lucca, secondo i quali ‘il saldo positivo’, di cui si fa scudo il Comune per giustificare gli abbattimenti, è una grande sciocchezza. E mentre gli stessi esperti avvertono che gli alberi nei parchi naturali dentro la città sono molto più efficaci a catturare l’anidride carbonica, di quanto farebbe lo stesso numero di alberi sulle colline lontano dalla città, ed hanno infiniti altri benefici tra cui l’abbattimento dell’inquinamento, il rinfrescamento dell’aria e la riduzione dell’isola di calore, cosa fa il Comune di Lucca col piano operativo? Prevede che dentro il cosiddetto territorio urbanizzato, che a S. Concordio va dalle Mura fino all’autostrada, si vada a saturare ogni residuo spazio verde: ove c’è ancora qualche campo o boschetto in mezzo alle case, o vi verrà in parte costruito, o vi si faranno dei parcheggi. ‘fare la festa agli alberi’ invece di ‘fare la festa degli alberi’ non è un malinteso semantico, è l’effetto della schizofrenia dei nostri amministratori tra le buone intenzioni di principio in materia ambientale e le tremende azioni concrete”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.