Quantcast

Il pediatra Domenici ospite alla serata Lions

Il Club Lucca Le Mura ha organizzato la presentazione del libro sull'allattamento al seno

Sono stati il professor Raffaele Domenici, pediatra e vicepresidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, e l’argomento da lui proposto a rendere piacevolmente straordinario l’appuntamento conviviale di giovedì scorso del Lions Club Lucca Le Mura.

In una sala del Grand Hotel Guinigi, i soci accompagnati dalle consorti e i numerosi ospiti sono stati accolti dal dottor Giovanni Sani che in qualità di cerimoniere del club ha dato inizio all’incontro.

Salutati i presenti, il presidente del Club dottor Carlo Siclari ha ricordato l’argomento della serata e presentato il prestigioso ospite. Una presentazione tutt’altro che formale nel corso della quale il dottor Siclari non si è limitato al curriculum dell’illustre pediatra, che davvero è denso di esperienze professionali e accademiche nonché di numerose pubblicazioni scientifiche, ma ha ricordato, forse sarebbe più appropriato dire che “ha rivissuto”, l’emozione intensa del dolore per la perdita del proprio padre. Un grande dolore il cui ricordo è però accompagnato dalla profonda e commossa gratitudine per la vicinanza e la premura che in quei giorni il professor Domenici seppe manifestare e che ha lasciato una traccia interiore ed un legame incancellabili.

Secondo programma, la serata ha avuto il suo clou nel dopo cena con la presentazione di: Allattamento al seno: suggestioni artistiche il libro che il professor Domenici ha pubblicato a dicembre 2020 con la casa editrice Maria Pacini Fazzi.

I soci del club dottor Angelo Parpinelli e avvocato Andrea Consorti hanno proposto, rispettivamente, un profilo approfondito del professionista, docente e autore e un’introduzione di ampio respiro culturale ai contenuti della pubblicazione.

Offrendo un’ampia serie di casistiche e di modalità della pratica dell’allattamento al seno, il relatore è uscito dai binari canonici delle discipline mediche per inquadrarla in contesti diversi facendo riferimento all’espressione artistica.

Nonostante i limiti temporali di una conversazione, il professor Domenici ha voluto e saputo dar conto delle trasformazioni che la pratica dell’allattamento al seno ha subito nel corso della storia umana. L’aver attinto ampiamente dalla pittura e dalla scultura ha messo l’autore nella condizione di proporre riflessioni e spunti su come nel tempo siano cambiati anche i significati e di un gesto che non è banalmente “naturale” ma intensamente comunicativo oltre che rilevante per il costituirsi del rapporto madre/figlio. Sempre dall’osservazione attenta e documentata della vasta produzione che l’arte ha dedicato al tema, sono scaturite anche considerazioni di carattere sociale (la contadina che interrompeva il lavoro nei campi per allattare) o legate alla tradizione cristiana con i cambiamenti della considerazione che nelle diverse epoche si sono avuti per una buona pratica che – come ha brillantemente ricordato il relatore – Papa Francesco ha di nuovo “sdoganato” nel corso di una sua udienza di un anno fa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.