Quantcast

Teatro Nieri, al via il progetto esecutivo per il restauro: a breve la gara da 562 mila euro

Lavori previsti nei primi mesi del 2022

L’amministrazione comunale accelera sulla ristrutturazione del teatro Idelfonso Nieri di Ponte a Moriano. È di questi giorni l’approvazione del progetto esecutivo che consentirà agli uffici di indire la gara d’appalto per affidare l’intervento di restyling, che, per un investimento complessivo di 562 mila euro, interesserà sia l’esterno sia l’interno dell’immobile, le parti in muratura, l’impiantistica e alcuni aspetti funzionali e di logistica.

“L’edificio, costruito negli anni Trenta – spiega l’assessore ai lavori pubblici Francesco Raspini -, è stato interessato da un primo intervento di adeguamento fra la fine degli anni Novanta e gli inizi del 2000. Ora, grazie a fondi propri del Comune e a finanziamenti della Regione Toscana, saremo in grado di ristrutturarlo e ammodernarlo. In questo modo recuperiamo il decoro di un luogo centrale per la socialità del paese di Ponte a Moriano e allo stesso tempo rendiamo più funzionale uno spazio dedicato alla cultura, dove ogni anno si svolgono manifestazioni e rassegne di grande interesse”.

I lavori per il restauro e l’efficientamento del teatro Nieri, una volta effettuata la gara d’appalto potranno iniziare il prossimo anno, presumibilmente nel mese di febbraio. All’esterno verrà rifatto il manto di copertura. Saranno rifatte le gronde e verranno riqualificati anche i balconi, rendendoli impermeabili. Le facciate esterne saranno risanate e imbiancate, ripristinando i colori originari dell’immobile (bianco avorio e grigio tortora). Verranno rifatti gli infissi in legno. All’interno verranno realizzate scalette laterali per l’accesso diretto al palcoscenico, in modo da non dover più ricorrere alla scaletta centrale rimovibile in fase di allestimento del palco. Sarà ammodernato l’impianto termico e quello di raffrescamento e verrà efficientato l’impianto elettrico. Sarà rifatto il pavimento in legno del palcoscenico, rovinato dalle infiltrazioni d’acqua e le porte dei camerini, ormai obsolete, verranno sostituite. Saranno tinteggiate le pareti interne e verrà sostituita la moquette della sala.

“Con questo intervento – aggiunge l’assessora all’urbanistica Serena Mammini – proseguiamo con l’operazione teatri, dando concretezza al percorso di rinnovamento del sistema di spazi per lo spettacolo e le attività congressuali a Lucca. L’amministrazione Tambellini, infatti, ha complessivamente destinato quasi 3 milioni di euro per rendere più funzionali non solo questo teatro, ma anche il teatro del Giglio, il San Girolamo e il San Romano. Questi luoghi, assieme alla rinnovata Cavallerizza, rappresentano una grande risorsa per la nostra città e altrettanti punti di riferimento per la vivacità culturale di tutto il territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.