Quantcast

Manifattura, è ancora scontro in Consiglio. Una strada intitolata a Possenti: approvata la mozione

Ok all'acquisto di due terreni vicini al campo di calcio in località Montuolo per oltre 11mila euro. Bocciata la mozione Fdi

Torna a riunirsi il consiglio comunale di Lucca. Durante la seduta di questa sera (30 novembre) i consiglieri di opposizione, durante la fase delle raccomandazioni, hanno chiesto al sindaco (a Bruxelles e quindi assente) di far luce sulla questione Manifattura – “vogliamo trasparenza e onestà” tuona il consigliere M5s Massimiliano Bindocci – e di prendere posizione sull’attacco del Consorzio di Bonifica nei confronti della presidente della commissione, Alessia Angelini.

Ex Manifattura, dopo l’asta il Comune “chiama” l’acquirente. Il sindaco: “Vogliamo dialogare da subito con la nuova proprietà”

Questa la replica del consigliere di maggioranza Roberto Guidotti: “Sono intervenuto sulla stampa, come capogruppo del Pd, a difesa della presidente Angelini e della commissione sul condotto pubblico. L’asta per la Manifattura? Serve un po’ di serietà da parte dell’opposizione“.

Guidotti (Pd): “Condotto pubblico, dispiaciuti dell’atteggiamento del Consorzio”

L’assessore Gabriele Bove ha anche risposto alle interrogazioni del consigliere Fabio Barsanti, una in particolare riguarda la targa per la fondazione della Lucchese: “Ci siamo attivati e abbiamo individuato un punto ad hoc per la targa – aggiorna l’assessore -, antistante al coro della chiesa di San Michele. Speriamo di tagliare il traguardo nelle prossime settimane”.

Targa per la fondazione della Lucchese, Barsanti: “Dopo due anni l’iter è ancora fermo”

Dal consiglio comunale arriva l’ok (17 voti favorevoli e 2 astenuti) al riconoscimento del debito fuori bilancio derivante da due sentenze esecutive relative a sanzioni amministrative elevate dalla polizia municipale: il Comune dovrà pagare 1480 euro.

Approvata – con 20 voti favorevoli e 5 astenuti – anche la delibera relativa all’acquisto di due terreni adiacenti al campo di calcio in località Montuolo. Si tratta di due porzioni funzionali al campo sportivo, già usate per sosta e parcheggio durante le partite. Il Comune sborserà 11mila 350 euro e lo spazio servirà per ampliare la realtà esistente dell’impianto sportivo.

Ok dal consiglio comunale, con 19 voti favorevoli e 6 astenuti, all’approvazione dello schema di convenzione (che durerà solo un anno a causa delle elezioni in vista) della gestione associata del servizio di segreteria comunale tra i comuni di Lucca e Buti.

Bocciata (10 voti favorevoli e 18 contrari), senza alcuna discussione, la mozione presentata dai consiglieri Fdi Marco Martinelli e Simona Testaferrata per il sostegno all’istituzione di una giornata della vita nascente: “Il report delle nascite è in picchiata verso il basso afferma la consigliera Testaferrata durante la lettura della mozione -, i matrimoni sono calati. E meno nozze equivale e meno figli. Il trend è palpabile anche nella nostra città. Serve riscoprire una cultura della vita nascente come bene comune”.

Testaferrata: “L’amministrazione prenda le distanze dai manifesti pro pillola abortiva”

Approvata all’unanimità, invece, la mozione presentata da SìAmo Lucca per l’intitolazione di una piazza, strada o spazio urbano al maestro Antonio Possenti, “che con la sua pittura ha contribuito a tenere alto il nome della nostra città a livello nazionale e internazionale”.

Una strada intitolata ad Antonio Possenti, in Consiglio la mozione di SiAmo Lucca

Così commenta il capogruppo Remo Santini a margine della votazione: “Stasera il consiglio comunale ha approvato la mia proposta di avviare l’iter per intitolare una piazza o una strada al maestro Antonio Possenti, uno dei simboli della lucchesità e artista tra i più importanti e influenti della storia recente”. Santini cita alcune righe inviate dalla moglie Giuliana e dai figli Maria e Giovanni: “Vorremmo esprimere la nostra profonda e commossa gratitudine per quello che già solo in forma di proposta rappresenta un importantissimo riconoscimento per il valore del suo percorso artistico, per noi tanto più significativo quanto grande sappiamo essere stato il suo amore per la città che non ha mai voluto lasciare, nemmeno quando le lusinghiere sirene del successo lo richiamavano, giovane artista già molto apprezzato, verso centri più nevralgici del mondo dell’arte a livello nazionale. “Si ostina a vivere a Lucca”, recita la sintetica nota biografica da lui stesso predisposta a corredo di molti cataloghi e da piazza Anfiteatro, dallo studio che racchiudeva tutto il suo mondo, le sue opere hanno raggiunto molte importanti collezioni. Lucca è sempre stata nel suo cuore e sarebbe un grandissimo onore alla sua memoria poter avere nella città un segno che lo ricordi. Ci piacerebbe che questo potesse accadere nel segno di quella sua umanità che tanti conoscevano, così colorata da andare oltre ogni colore di parte”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.