Quantcast

Prigionieri di traffico e code per un cantiere mai iniziato foto

Protestano gli abitanti della via Sarzanese per la strada a senso unico alternato nei pressi del bar della Salute

Da mesi sono prigionieri di traffico e di code e la luce in fondo al tunnel ancora non si vede. Sono i residenti e gli automobilisti che ogni giorno si trovano, per lavoro o necessità, ad attraversare la Sarzanese a protestare perché Anas, che ha la competenza della strada, non ha ancora completato le verifiche sulla stabilità di un tratto della strada, che si trova transennato nei pressi del bar della Salute, tra Farneta e Santa Maria a Colle.

Adesso semafori regolano il passaggio del tratto di strada percorribile ad una sola corsa, ma – denunciano gli abitanti – si creano “code chilometriche in tutte e due le direzioni a tutte le ore del giorno mettendo in difficoltà, creando disagi a tutti gli abitanti dell’Oltreserchio e non solo”.

“Ritardi, disagi inquinamento per un tratto di strada mai terminato per criticità del terreno, si vocifera – si spiega nella segnalazione -. Tuttavia dopo mesi ci saremmo aspettati una qualche soluzione alternativa alla chiusura parziale della strada. Non ne possiamo più di questa situazione. E’ legittimo avere pazienza per qualche giorno o settimana di lavoro ma qua si parla di mesi e non abbiamo mai visto nessuno lavorare. Messe le transenne, i birilli e i semafori sono spariti tutti lasciandoci una strada dissestata, chiusa con tutte le conseguenze del caso”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.