Quantcast

Il comitato: “Per fermare gli assi viari pronti a coinvolgere anche la magistratura”

Altrestrade replica a Italia Viva: "E' ormai noto che la tangenziale non risolverà i problemi del traffico di Lucca"

“Gli assi viari? Non influiranno sul traffico intorno alle Mura di Lucca”. Così il comitato Altrestrade di Lucca riprende la parola per rispondere agli interventi politici che sono seguiti all’inizio dei saggi da parte di Anas.

“Lungi dal voler entrare nella querelle elettorale – si legge in una nota – essendo un’associazione notoriamente apolitica, non possiamo esimerci dal commentare il recente comunicato di Italia Viva e Riformisti (alias Baccini e Colucci) sul tema degli assi viari. In realtà ci dobbiamo complimentare in quanto non era per niente facile collezionare tanti slogan così antiquati in un solo comunicato. Ma andiamo con ordine. Anzitutto colpisce la soddisfazione manifestata per i saggi che Anas sta conducendo sul territorio, confusi con l’avvio dei lavori. A ben vedere si tratta semplicemente di sondaggi condotti nell’ambito della conferenza dei servizi, fase progettuale prevista dall’iter amministrativo che, quindi, sta seguendo il suo corso. In altre parole, siamo tutt’altro che in fase di realizzazione dell’opera. Il progetto deve ancora essere approvato e superare le numerose condizioni imposte dagli enti locali, vista la sua sostanziale incompatibilità con l’assetto della Piana. In ogni caso, anche laddove venisse approvato dovrà superare indenne il vaglio della magistratura, che siamo pronti ad interessare per tutte le gravi lacune che il progetto presenta”.

“Quindi, se veramente Baccini tenesse al territorio lucchese farebbe bene a documentarsi e pretendere anche lui – si legge in una nota – che Anas svolgesse correttamente il suo compito, affinché la Piana venisse valorizzata anziché distrutta dall’asfalto, ad uso e consumo di Mediavalle e Garfagnana. Abbiamo seri dubbi che Baccini e Colucci conoscano, almeno a grandi linee, le caratteristiche del progetto e le criticità del tracciato rispetto ai territori attraversati. Ormai è arcinoto che la tangenziale non influirà sul traffico che gira intorno alle Mura, se non per una percentuale minima, così come non servirà alle aziende “del nord del comune”. Anzi, chi ha seguito la vicenda dall’inizio si ricorderà che alcune aziende hanno espresso la loro contrarietà perché l’asse taglierà i loro piazzali di carico senza consentir loro di accedervi…se questo è ottimizzare i trasporti. Tuttavia, in mezzo a tanti slogan discutibili, Baccini e Colucci hanno scritto una cosa giusta, ossia che l’asse nord sud servirà, in buona sostanza, solo per Mediavalle e Garfagnana. Effettivamente l’asse non sarà altro che una bretellina ad esclusivo servizio di questi territori e a discapito della Piana. Quindi perché Lucca e Capannori dovrebbero subire in silenzio la strada di altri? Mistero elettorale”.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.