Quantcast

Controlli del green pass a campione, una vittoria a metà per edicole e negozi

Confesercenti: "Non si tratta del passo indietro che avevamo richiesto"

“Non si tratta del passo indietro che avevamo richiesto sull’ormai imminente obbligo di green pass base (in vigore dal prossimo 1 febbraio) per accedere alle attività commerciali, ma sicuramente un passo avanti visto che i controlli potranno essere fatti a campione”. E’ Confesercenti Toscana Nord, con una sua nota, a comunicare le modalità dei controlli del green pass base che da 1° febbraio tutte le attività commerciali, ad eccezione di quelle esenti, che il governo ha voluto chiarire proprio in queste ore.

“Abbiamo fatto forti pressioni con i nostri organismi nazionali – si legge ancora nella nota dell’associazione – affinché fosse modificato l’obbligo di green pass che noi consideriamo, per come definito dall’ultimo dpcm, un favore alla grande distribuzione ed alle piattaforme on line. Non siamo riusciti, in particolare per attività che riteniamo essenziali come i tabaccai, ad ottenere una modifica al provvedimento ma dal governo è arrivato un chiarimento importante sui controlli che a nostro avviso alleggerisce le incombenze degli imprenditori”. Chiarimento che il governo ha affidato ad una sua faq che risponde a questa precisa domanda: i titolari degli esercizi commerciali diversi da quelli che soddisfano le esigenze alimentari, mediche e di prima necessità ai sensi del dpcm 24 gennaio 2022, devono assicurare i controlli del green pass all’ingresso? Ecco la risposta: “No. I titolari degli esercizi per i quali è richiesto il green pass base non devono effettuare necessariamente i controlli sul possesso della certificazione all’ingresso, ma possono svolgerli a campione successivamente all’ingresso della clientela nei locali”. La conclusione di Confesercenti Toscana Nord. “Secondo l’interpretazione fornita dal governo non occorre che i titolari degli esercizi non esentati (ad esempio negozi di abbigliamento, tabaccherie, librerie, edicole al chiuso, cartolerie) controllino all’ingresso degli esercizi che i clienti accedano previo possesso del “green pass base”: è sufficiente, invece, anche un controllo a campione effettuato successivamente all’ingresso della clientela nei locali”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.