Mancano ancora troppi autisti, un altro lunedì di disagi per i bus

Ecco le corse a rischio a causa dei conducenti positivi al covid o in quarantena

Anche per la giornata di domani (31 gennaio), a causa di malattie e quarantene legate al Covid che stanno interessando molti conducenti, sono previste alcune riduzioni ai servizi urbani ed extraurbani di Autolinee Toscane in tutto il territorio regionale.

 

In totale domani mancheranno per cause, direttamente o indirettamente, legate al Covid, 393 conducenti: nonostante il lavoro straordinario degli uffici movimento delle varie sedi operative, che si occupano di rimodulare quotidianamente il servizio dando, dove necessario, priorità a corse scolastiche e per pendolari, nonché al contributo degli autisti che si rendono disponibili a coprire i turni scoperti con straordinari, si prevedono criticità nelle province di Firenze, Prato, Lucca, Pisa, Pistoia, Massa Carrara e Siena anche se non si escludono altri disservizi, non preventivati, nelle restanti province.

 

Nel dipartimento Sud domani è prevista l’assenza complessiva di 102 autisti, di cui 47 a Siena, 29 a Grosseto, 18 ad Arezzo e 8 a Piombino.

 

Nel dipartimento Nord, 130 autisti saranno assenti causa malattie-infortuni-covid: gli autisti assenti a Massa Carrara saranno 14, 44 a Lucca, 25 a Pisa e 47 a Livorno.

 

Per il dipartimento Centro sono 161 gli autisti assenti: 105 a Firenze (tra servizio urbano ed extraurbano), a 29 Pistoia e 27 tra Prato ed Empoli.

 

Di seguito l’elenco delle criticità previste, divise per provincia e servizio: tutto ciò al netto di altri possibili disagi, derivanti da altri autisti in malattia o finiti in quarantena, nel frattempo, che al momento non sono preventivabili: pertanto, Autolinee Toscane invita a consultare il proprio sito (https://www.at-bus.it) e i propri canali social per essere costantemente aggiornati sui servizi.

Lucca. Servizio urbano ed extraurbano

Sarà interessata da alcuni disservizi la linea urbana 67, in particolare la corsa delle 8,50 per Cerasomma e il ritorno da Cerasomma delle 9,05.

Per quanto riguarda il servizio extraurbano, potranno essere interessate da alcuni disservizi le seguenti linee: Linea E2: corsa delle 16 Viareggio-Camaiore e 16,33 Camaiore-Viareggio; Linea E10: una delle due corse delle 7,05 Fornoli Fs-Lucca nonché una delle due corse delle 13,05 Lucca-Fornoli FS-Bagni di Lucca; Linea E8: corsa delle 9,50 Lucca-Altopascio e 11 Altopascio-Lucca; Linea E25: corsa delle 13,15 Viareggio-Torre del Lago-Pisa e corsa delle 14,18 Pisa-Torre Lago-Viareggio(15.20)-Pietrasanta; Linea E26: corsa delle 16.15 da Pietrasanta per Viareggio.

Viareggio. Servizio urbano

La linea 21 seguirà la frequenza dimezzata per tutto il giorno mentre per la linea 27 sarà soppressa l’ultima corsa delle 20,03 per Brentino.

Pisa. Servizio urbano e extraurbano

Il servizio sarà rimodulato così da garantire le corse con funzionalità scolastica. In particolare, saranno soppressi i seguenti servizi.

Urbano Pisa: per la linea 5, alcune corse nella fascia oraria tra le 9 e le 11,30 e per la linea Lam Verde alcune corse nella fascia oraria 12-13,30.

Per i servizi extraurbani, la linea 142 Pontedera-Buti vedrà soppresse alcune corse nella fascia oraria tra le 5,30 e le 8; linea 320 per San Miniato vedrà alcuni servizi soppressi nella tratta piazza Dante-piazza Eufemi, in particolare alcune corse tra le 13,45 e le 16,45 e tra le 19 e 20,15.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.