Ztl, un nuovo permesso per consentire l’attività di delivery in città. Due fasce orarie per il trasporto delle merci

Centro storico, la giunta modifica alcuni aspetti del piano della sosta

Nuove regole per l’accesso alla Ztl, con nuove fasce orarie per il trasporto merci e possibilità di superare i varchi per quei lavoratori o per i loro dipendenti che avendo attività di ristorazione o di preparazione e vendita di cibo effettuano il servizio delivery di consegna a domicilio e per i quali è stato introdotto un nuovo permesso speciale. Correttivi che recepiscono alcune richieste dal mondo del commercio e dai residenti, per snellire la burocrazia e aggiornare il sistema di accesso al centro storico. Vanno in questo senso le modifiche al piano attuativo della mobilità e della sosta approvate dalla giunta lo scorso 15 marzo accogliendo alcune osservazioni e mettendo in pratica miglioramenti che renderanno il documento più aderente alle esigenze dei cittadini e dell’amministrazione.

Le fasce orarie di accesso alla zona a traffico limitato A sono così modificate: per la categoria C1, ovvero per il trasporto merci ordinarie e medicinali dalle 4 alle 11 e dalle 14 alle 16,30, dal lunedì al sabato; per la categoria C2 Trasporto merci deperibili, deteriorabili e/o con mezzo coibentato o isotermico per il transito e la sosta dei veicoli all’interno del centro storico, dalle 5 alle 11 e dalle 14 alle 16,30, dal lunedì al sabato. Le fasce orarie di accesso/uscita per la domenica ed i giorni festivi rimangono invariate. L’azienda Sistema Ambiente è stata inserita tra i soggetti aventi diritto al rilascio del permesso Categoria B6 Imprese di gestione dei servizi pubblici.

Sono inoltre stati inseriti tra i soggetti ammessi al rilascio del permesso categoria C4 Trasporto merci laboratorio e servizi di catering per il transito e la sosta dei veicoli all’interno del centro storico, ditte, imprese e imprese artigiane che svolgono l’attività di “gelateria” come attività prevalente o esercitata nella sede. Sono stati inoltre modificati i requisiti per il rilascio del permesso cat. Z7 Curia arcivescovile il numero massimo di permessi giornalieri che potranno essere inseriti è pari a 40 permessi per 40 veicoli al giorno;

 

Per le strutture che usufruiscono delle categorie di permesso Z4, Z5, Z7, Z8, Z9, Z10, Z11, Z14 alle quali sono attribuite le credenziali (user ID e Password) per l’inserimento nella piattaforma web dei dati relativi ai veicoli autorizzati ad accedere alla Ztl potranno effettuare le operazioni di registrazione del numero di targa del veicolo, del giorno e dell’ora, entro 48 ore dall’effettivo passaggio del mezzo dal varco Ztl.

 

Viene inoltre introdotto un permesso giornaliero per le categorie di permessi A4-A5-A8-A9 per la sosta in area privata (garage, resede, rimesse, aree di parcheggio private) al costo di 15 euro, da rilasciare previa comprovata documentazione attestante l’autorizzazione a parcheggiare in area di proprietà o di terzi, con percorso obbligato e con ingresso ed uscita da varchi prestabiliti;

 

Sono attribuire le credenziali (user ID e PW) per accedere alla piattaforma Web per la gestione degli accessi all‘Arciconfraternita di Misericordia di Lucca al fine di inserire un numero massimo di 18 targhe giornaliere per i loro dipendenti/volontari in servizio con possibilità di sosta esclusivamente nelle aree di pertinenza dell’ente. La sosta su area pubblica non è autorizzata per questi veicoli.

 

Le prescrizioni d’uso del permesso caegoria Z4 Clienti delle strutture ricettive sono state riformulate. È consentito l’accesso e il transito nella Ztl B e A, con percorso obbligato e con ingresso ed uscita da varchi prestabiliti, per tutta la durata del soggiorno, per le operazioni di registrazione, carico/scarico bagagli e o comunque per un periodo massimo di 30 minuti con l’obbligo di esporre il disco orario. Trascorso tale periodo il veicolo deve stazionare nelle aree al di fuori della Ztl A e B o nelle aree private che rientrano nella disponibilità della struttura ricettiva. Non è consentita la sosta negli stalli gialli.

 

Le strutture ricettive del centro storico, accedendo al portale dedicato, inseriscono la targa del veicolo, la data e l’ora di arrivo e la data e l’ora di partenza relativi al soggiorno. Nella Ztl A, nella fascia oraria 10,30 – 14 e 18 – 21 è interdetto il transito e la sosta nei seguenti ambiti: via Fillungo (da via Roma a via Busdraghi), via Roma, via Beccheria, via San Paolino, via Santa Croce (tratto compreso tra piazza Bernardini e via Roma), via Cenami, via Buia, via Santa Lucia, piazza San Michele (lato est), piazza Anfiteatro, piazza San Frediano.

 

Sono state eliminate le diciture tra i requisiti del permesso cat. Z13 persone con disabilità e diversamente abili: il richiedente non deve essere titolare di nessun altro tipo di permesso per accedere al centro storico e il contrassegno europeo può essere associato ad un solo veicolo; il richiedente deve pertanto indicare la targa del veicolo da associare al contrassegno.

 

Tra i soggetti ammessi all’inserimento dei veicoli nella white list permanente gli istituti di investigazione privata, legittimati con licenza rilasciata dalla Prefettura di Lucca allo svolgimento di servizi di vigilanza privata, anche senza loghi o targhe sulla carrozzeria, purché siano identificabili dalla Polizia Municipale e da Metro.

 

Introdotto per le attività con sede in centro storico, una tipologia di permesso da associare al C2, che consenta ai gestori dei servizi di ristorazione/ditte o imprese che svolgono come attività prevalente o secondaria la preparazione cibi da asporto e consegna al domicilio dei clienti, di svolgere l’attività di delivery in fase sperimentale fino al 15 aprile prossimo e dal 15 ottobre al 15 aprile 2023, con fasce orarie di accesso/uscita in Ztl A e B 19,30-21,30. L’accesso, il transito e la fermata nella Ztl A e B sono consentiti esclusivamente per la consegna del cibo. Non è consentita la sosta; il permesso, per i gestori dei servizi di ristorazione che già sono in possesso di un permesso C2, è rilasciato, su richiesta, al costo di 50 euro ed è da intendersi come estensione oraria del permesso C2 già in possesso, esclusivamente per le attività con sede nel centro storico. I soggetti indicati e comunque con sede in centro storico, sprovvisti del permesso potranno richiedere l’autorizzazione all’accesso in Ztl A e B attraverso il permesso C2 delivery con fascia oraria 19,30 -21,30 al costo di 50 euro.

 

Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare Metro srl – Ufficio Permessi 0583 492255 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 15,30) e-mail: ufficiopermessi@metrosrl.it

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.