Quantcast

Akeron cresce ancora: previste 50 nuove assunzioni entro l’anno

Ecco le figure richieste. Spazio anche ai giovanissimi con la possibilità di svolgere stage o tirocini retribuiti

Cinquanta assunzioni da qui alla fine del 2022. È questo l’obiettivo di Akeron, l’azienda lucchese che punta a ricoprire un ruolo sempre più strategico e autorevole nel mercato delle soluzioni software aziendali con l’obiettivo di affermarsi pienamente anche a livello internazionale.

Akeron, infatti, dopo la fusione con Nubess e l’ingresso in società del fondo di investimenti White Bridge, ha illustrato nei mesi scorsi il piano di crescita: un cronoprogramma che, da una parte, punta a più che raddoppiare il proprio organico, passando dai 130 dipendenti attuali ai 300 nel 2026, e, dall’altra, a triplicare il proprio fatturato, portandolo a oltre 30 milioni di euro tra quattro anni. Un piano di crescita che oggi parte ufficialmente con l’apertura delle prime 50 posizioni per assumere sviluppatori, consulenti e figure a supporto della crescita del business, come marketing, sales, enablement.

Il tutto con un unico comune denominatore: dare la possibilità a persone con esperienza, professionisti e giovani promettenti di formarsi e di crescere dentro Akeron, vivere e condurre insieme all’azienda il processo di internazionalizzazione in atto, attrarre talenti e neolaureati a Lucca e proiettarli nel mondo. “Cerchiamo giovani entusiasti che abbiano voglia di mettersi in gioco – commentano Marco Pierallini e Manuel Vellutini, co-Ceo di Akeron – che sentano l’esigenza di conoscere e, in un certo senso, di migliorare ciò che li circonda. La nostra azienda ha lo sguardo ben proiettato verso il futuro: uno sguardo che ci porta, sempre, a cercare non solo il meglio, ma a lavorare per contribuire a un miglioramento generale della nostra società. Akeron lo fa in ogni momento della sua vita aziendale: nell’impegno per il prossimo, aderendo a iniziative sociali; nella valorizzazione del territorio; nella missione quotidiana volta a mettere sempre al centro le persone, i collaboratori, le loro famiglie, le loro ambizioni. In questa ottica la rotta di Akeron è tracciata: nei prossimi quattro anni contiamo di inserire nella nostra compagine 200 nuove persone superando quota 300 dipendenti. Le prime 50 potranno iniziare a lavorare con noi fin da adesso”.

“Akeron punta all’eccellenza – continuano -. Chi sceglie di lavorare con noi ha la possibilità di confrontarsi e di sviluppare tecnologie avanzate e di realizzare soluzioni che siano in grado di risolvere importanti problematiche aziendali. E di farlo a diretto contatto con un team di lavoro che è parte essenziale della visione di Akeron: accanto alla professionalità, alla forte preparazione e all’eccellenza tecnologica, Akeron nasce infatti per accompagnare i giovani nel loro percorso di crescita e per creare a Lucca un distretto del software di altissima specializzazione, mettendo a disposizione di coloro che lavorano qui un ambiente stimolante, internazionale, in continua crescita. Il tutto con l’opportunità reale, per chi lavora nella sede di Lucca, di vivere e formarsi in un contesto che garantisce un ottimo bilanciamento tra stile di vita e lavoro. Questa è la nostra visione, questi sono i nostri valori e le nostre linee-guida: questa è la nostra forza”.

Nello specifico sono aperte posizioni per sales account executive full stack developer, consulente applicativo, database architect e admin. Ma non solo: spazio anche ai giovanissimi con la possibilità di svolgere stage o tirocini retribuiti per gli studenti delle facoltà di ingegneria, informatica, informatica umanistica, statistica ed economia.

Per tutte le informazioni e per inviare la propria candidatura cliccare qui

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.