Quantcast

A Antraccoli torna la festa paesana del pesce fritto e baccalà foto

Due weekend di buon cibo ma anche di buona musica grazie alle tante band che si esibiranno sul palco

Ci siamo. Dopo due anni di attesa finalmente torna anche la tradizionale Festa paesana del pesce fritto e baccalà di Antraccoli, un appuntamento con la tradizione e la convivialità che era davvero mancato.

La festa, organizzata dall’associazione paesana La Biribaola, si terrà come sempre vicino ai locali della chiesa, quest’anno nei weekend dal 3 al 5 e dal 10 al 12 giugno. 

Un menù ricco di specialità provenienti come sempre dalla tradizione marinara. Tra i piatti da non perdere spiccano gli spaghetti di mare, la frittura di pesce con patatine e il baccalà cucinato nella tradizione livornese. Per chi lo preferisce, si potrà scegliere anche il baccalà al forno con ceci.

Immancabili, come ogni estate, anche la zuppa di polpetti, la pasta alla trabaccolara, la bistecca di tonno con verdure grigliate e l’impepata di cozze. 

Alla festa è possibile trovare anche piatti freddi, sia di mare che di terra, e naturalmente i dolci: oltre alle fette di torta anche gelato, fragole al limone e crepes con Nutella. Nel menù, come primo, è possibile trovare anche le penne al pomodoro.

Vino sia al bicchiere che in bottiglia, birra alla spina, acqua, spuma e bibite in lattina. Per un fine serata ‘frizzante’ anche spumante (sia in bottiglia che in coppa), amari e limoncello. 

Due weekend di buon cibo ma anche di buona musica: la prima orchestra a scaldare il palco sarà Sentiero del cuore, che si esibirà venerdì 3 giugno.

A seguire le note di Angela Music (4 giugno), il carisma della band Love Music (5 giugno), le hit tutte da ballare di Steve Martin dj (10 giugno), la saxofonista Manuela Ross ormai celebre habituè del palco di Antraccoli (11 giugno) ed infine Mario J. Fox, che chiuderà con un gran finale la serata del 12 giugno.

Tutte le sere, oltre al ballo e alle orchestre che proporranno un repertorio capace di spaziare dal liscio tradizionale fino alle ultime hit, anche l’attesissima fiera di beneficenza con ricchi e numerosi premi.

Per prenotare i tavoli è necessaria la prenotazione al 3393107784. Si ricorda che i tavoli prenotati e non occupati entro le 21,30 verranno ritenuti liberi e riassegnati quindi a nuovi clienti.

La Biribaola

È dal 1980 che ad Antraccoli si è costituito un comitato paesano aperto al fine di organizzare le varie attività del paese, fra le quali occupano un posto importante le sagre, e il cercare di dare risposta a varie problematiche del territorio paesano. Presidente del comitato, per oltre trent’anni, è stato il parroco pro tempore di Antraccoli e quindi si sono avvicendati in questo ruolo don Giuseppe Brunicardi, don Paolo Freschi, don Francesco Bianchini e, nei momenti di mancanza di parroco, anche il vicario don Michelangelo. Con l’arrivo di don Simone Giuli (attuale parroco) il comitato paesano si è trasformato in un’associazione legalmente costituita, La Biribaola. Era l’aprile del 2012 e venne eletto presidente Gino Pini, persona molto nota in paese e uno dei responsabili organizzatori della festa paesana, e vice presidente Paola Balducci – che gli è succeduta dopo la prematura scomparsa e che attualmente, quindi, ricopre il ruolo di presidente. Quindici le persone che compongono il direttivo e che collegialmente concorrono alle decisioni. L’associazione non ha scopo di lucro né orientamenti politici o religiosi ma, come scritto nello statuto, scopi sociali: per esempio, ogni anno si propone di sostenere economicamente la scuola primaria di Antraccoli e le persone del paese in difficoltà, anche attraverso il centro di ascolto della Caritas. La Biribaola promuove e gestisce spazi destinati ad attività socializzanti, culturali, ricreative e del tempo libero, con particolare riguardo alle esigenze dei ragazzi, dei giovani e degli anziani: per questo organizza il Carnevale dei ragazzi, la Befana e Babbo Natale per i più piccoli e il pranzo degli anziani delle comunità di Antraccoli, Picciorana e Tempagnano.

L’associazione si è occupata di recente anche del rinfresco in occasione dell’ingresso, da pellegrino, del nuovo vescovo Paolo Giulietti, in città. Oltre a gestire le due sagre paesane, intese soprattutto come momento d’incontro e di approfondimento dei rapporti di amicizia, la Biribaola coordina e sostiene i gruppi sportivi paesani, fra i quali il Gruppo marciatori che ha da poco festeggiato i 41 anni di attività, ma anche il gruppo ‘Giovani e teatro’. In occasione del terremoto del centro Italia l’associazione è riuscita a raccogliere 15mila euro per il Comune di Gualdo nelle Marche.

 

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.