Diocesi, si presenta il secondo rapporto sull’economia civile

Prosegue il progetto in collaborazione con la Provincia di Lucca

Lunedì prossimo (4 luglio) alle 17 nel salone dell’arcivescovato in piazzale Arrigoni, a Lucca, verrà presentato il secondo rapporto sull’economia civile in provincia di Lucca intitolato Sguardi avanti.

L’incontro, aperto a tutta la cittadinanza, prevede i saluti del presidente della Provincia, Luca Menesini, e del direttore della Caritas diocesana di Lucca, don Simone Giuli. Poi ci saranno gli interventi di quattro esperti che presenteranno singoli aspetti del rapporto: Lorenzo Maraviglia, ufficio di statistica della Provincia di Lucca, su Cambiamenti e tendenze in atto in provincia di Lucca; Carlo Andorlini, Università di Firenze e Ufficio nazionale economia civile di Legambiente, su Il distretto in movimento; Simona Bottiglioni, Comune di Lucca, su Pratiche di agopuntura urbana; Lorenzo Barucca, responsabile Economia civile Legambiente, su i distretti di economia civile in Italia, percorsi e progetti.
Dopo il dibattito, monsignor Paolo Giulietti, arcivescovo di Lucca, concluderà l’incontro.

Il cammino percorso per arrivare a questo secondo rapporto nasce nel 2019 con il tavolo di economia civile lanciato dall’Arcidiocesi di Lucca tramite la Caritas diocesana e l’ufficio Ufficio Nazionale Economia Civile di Legambiente.
Nel marzo 2021, raccogliendo l’invito del Tavolo nel frattempo allargatosi ad altre realtà associative, a cooperative e enti locali, Palazzo Ducale, con decreto del presidente Menesini, ha istituito il Distretto di economia civile in provincia di Lucca che intende promuovere un modello di sviluppo centrato sulla corresponsabilità, sul civismo e sulla sostenibilità economica e sociale.
Lunedì arriva il secondo rapporto Sguardi avanti che prosegue il lavoro del primo documento presentato e intitolato: Fermenti. Primo rapporto sull’economia civile in provincia di Lucca.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.