Folla sulle Mura tra musica e cultura per la notte di San Lorenzo fotogallery video

Sold out anche le visite prenotate alle torri civiche. Il Comune: l'evento diventerà un appuntamento fisso

E lucevan le stelle, in tanti sulle Mura per la manifestazione ideata dal Comune di Lucca per la notte di San Lorenzo.

E lucevan le stelle: folla sulle Mura per la notte di San Lorenzo

La cerchia muraria per una sera, con il progetto voluto dall’assessore al turismo Remo Santini e dall’assessora alla cultura Mia Pisano, per una notte è diventata il luogo della musica, con tutte le realtà musicali cittadine che hanno allestito dei recital sui baluardi in una sorta di rassegna itinerante all’insegna di Puccini e non solo.

Dopo il grande successo di pubblico, che ha visto migliaia di persone partecipare alle tante esibizioni nel programma della serata, l’amministrazione comunale intende far diventare l’evento E lucevan le stelle un appuntamento fisso nel calendario dell’offerta lucchese. Un evento che si svolgerà ogni anno la notte di San Lorenzo e che vedrà il  coinvolgimento di un numero sempre maggiore di associazioni, aumentando l’offerta culturale già a partire dalla prossima edizione.

La manifestazione, organizzata in sinergia dagli assessorati al turismo e alla cultura, si è rivolta già a partire da questa prima edizione a cittadini e turisti in visita alla città, ed ha previsto anche l’apertura delle torri Guinigi e Delle Ore, registrando un tutto esaurito di circa 400 visitatori. Uno degli obiettivi dell’amministrazione comunale per il futuro è quello di coinvolgere nel format anche il circuito museale cittadino.

Entusiasta il commento del sindaco Mario Pardini, che ha percorso l’intero anello delle Mura assieme al vicesindaco Minniti e all’assessora Mia Pisano: “La notte di San Lorenzo, la musica di Puccini, le Mura, la nostra splendida città. E lucevan le stelle ci consegna una sintesi di tutte le anime più profonde e vere di Lucca e insieme una visione per un futuro di cultura e promozione da costruire insieme sotto l’ala della bellezza e della tradizione. Ringrazio per questa splendida notte l’assessore al turismo Remo Santini, l’assessore alla cultura Mia Pisano, gli uffici comunali, tutte le associazioni che hanno partecipato e naturalmente i cittadini di Lucca. È stato davvero un grande inizio”.

Molto soddisfatto l’assessore al turismo Remo Santini, che ha visitato baluardi e torri cittadine per verificare che tutto fosse filato liscio e ha definito l’evento “uno degli eventi più riusciti degli ultimi anni”. “Ho creduto di sognare, ma è stato tutto vero – dice ancora – Le Mura ieri sera si sono trasformate in un palcoscenico di musica, arte e tradizioni come mai era successo. E lucevan le stelle ha stupito, richiamando una folla che nessuno si sarebbe mai immaginato, creando una passeggiata magica al chiaro di luna. Grazie a tutti quelli che hanno collaborato, grazie a chi ci ha creduto fin da subito, grazie a chi ci ha incoraggiato in questa folle idea di realizzare il primo grande evento dopo nemmeno un mese dall’insediamento. E soprattutto, come sempre, grazie Lucca. Ti prometto che avrai molte altre emozioni da vivere”. 

Anche l’assessore Fabio Barsanti commenta soddisfatto: “Mai viste le Mura così di sera.  Molti turisti e, soprattutto, tantissimi lucchesi si sono potuti godere una passeggiata a piedi o in bicicletta sul nostro principale monumento, in mezzo a musica, tradizione, arte. Un’iniziativa praticamente a costo zero, che ha animato la nostra città in pieno agosto e che ha consentito a molti concittadini di visitare e scoprire il patrimonio conservato e valorizzato nella maggior parte delle casermette.  Complimenti agli assessori Pisano e Santini e agli uffici che hanno consentito tutto ciò. La strada è quella giusta. Abbiamo in mente talmente tante iniziative e progetti che gli ultimi dieci anni rimarranno un triste ricordo di un’epoca buia. E lucevan le stelle, e rinasceva Lucca”.

Prima edizione promossa, dunque, anche se non mancano gli spunti per migliorare in futuro: dalla necessità di prevedere qualche seduta, soprattutto per le persone più anziane, a una minima amplificazione delle esibizioni, soprattutto quelle che prevedono parti parlate e di spiegazione, più l’ipotesi di inserire qualche punto ristoro nei baluardi che ne sono sprovvisti. Dettagli che potrebbero rendere ancora più attrattiva la manifestazione che nelle intenzioni dell’amministrazione dovrebbe ripetersi nel tempo.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.