Menu
RSS

Torna in città la marcia della pace per l'1 gennaio

IMG 8674In occasione della celebrazione della Giornata mondiale della pace dell'1 gennaio le associazioni, i movimenti e i gruppi laicali dell’arcidiocesi di Lucca vogliono far giungere il loro sostegno alle parole del Papa e alla sua sollecitudine per la pace nel mondo organizzando la 14esima marcia Insieme per la pace.
"La marcia è una tradizione confermata per la nostra città - spiegano gli organizzatori - come lo è in molte altre città d’Italia e del mondo dove cristiani e credenti di tutte le religioni, ma anche uomini e donne di buona volontà vogliono iniziare l’anno con un passo di pace, convinti che la guerra, la violenza, la divisione tra gli uomini non sono è inevitabili".
Per la celebrazione della 52esima giornata mondiale della pace, Papa Francesco ha scelto questo tema: La buona politica al servizio della pace.


"La responsabilità politica appartiene ad ogni cittadino - proseguono gli organizzatori - e in particolare a chi ha ricevuto il mandato di proteggere e governare. Questa missione consiste nel salvaguardare il diritto e nell’incoraggiare il dialogo tra gli attori della società, tra le generazioni e tra le culture. Non c’è pace senza fiducia reciproca. E la fiducia ha come prima condizione il rispetto della parola data. L’impegno politico – che è una delle più alte espressioni della carità – porta la preoccupazione per il futuro della vita e del pianeta, dei più giovani e dei più piccoli, nella loro sete di compimento. Quando l’uomo è rispettato nei suoi diritti – come ricordava San Giovanni XXIII nell’Enciclica Pacem in terris (1963) – germoglia in lui il senso del dovere di rispettare i diritti degli altri. I diritti e i doveri dell’uomo accrescono la coscienza di appartenere a una stessa comunità, con gli altri e con Dio. Siamo pertanto chiamati a portare e ad annunciare la pace come la buona notizia di un futuro dove ogni vivente verrà considerato nella sua dignità e nei suoi diritti”.
Il ritrovo è alla chiesa di Sant'Andrea, sede della comunità di Sant'Egidio, il pomeriggio dell'1 gennaio alle 16, per poi sfilare per le vie principali della città, fino ad arrivare alla cattedrale di San Martino, dove sarà celebrata l’eucarestia presieduta dall’arcivescovo.
Sfileranno in silenzio insieme all’arcivescovo Italo Castellani, religiosi e religiose anche di altre confessioni, le autorità cittadine, i gruppi, movimenti e associazioni della consulta delle aggregazioni laicali, i giovani della arcidiocesi, i rappresentanti delle associazioni di volontariato e tutti gli uomini di buona volontà che credono all’annuncio e alla testimonianza della pace.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter