Menu
RSS

Esuberi delle Rsa, ricollocati 55 lavoratori

accordorsaluEsuberi delle Rsa comunali, in 55 trovano un nuovo lavoro. E' questo il primo dato emerso ieri (18 marzo) a palazzo Orsetti dove si è svolto un incontro che è servito a fare il punto della situazione sul ricollocamento dei lavoratori inseriti nel bacino degli esuberi delle Rsa di villa Santa Maria, Pia Casa e Monte San Quirico.

Alla riunione erano presenti l'assessora alle politiche sociali Lucia Del Chiaro, la consigliera delegata alla sanità Cristina Petretti, il dirigente e la funzionaria dei servizi sociali, Graziano Angeli e Roberta Torre, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali (Fp Cgil, Uil Fpl, Fisascat Cisl) e dei lavoratori, le principali cooperative del settore che lo scorso giugno hanno aderito all'accordo firmato in Prefettura.
L'accordo prevedeva una serie di impegni sia da parte del Comune che da parte delle ditte che erano state contattate dall'amministrazione comunale per potere progressivamente assorbire il personale del bacino. Per quanto riguarda i ricollocamenti, ad oggi sul totale del bacino che comprende gli esuberi di villa Santa Maria, di Monte San Quirico e della Pia Casa, fra addetti ai vari servizi, pulizie, infermieri ed educatori, 55 hanno ricevuto una chiamata, per un posto a tempo determinato (35) e indeterminato (20).
Il Comune in questi mesi, da parte sua, ha messo a disposizione le risorse utili a liberare 15 quote sociali e altre 15 saranno liberate nel corso di quest'anno: l'obiettivo è quello di azzerare la lista di attesa degli anziani, visto che in base alla normativa regionale e in regime di libera scelta questo rappresenta l'unico modo per dare risposte alla popolazione anziana, allargando la platea degli assistiti, aumentando la possibilità di accesso alle Rsa e creando così nuove opportunità di lavoro per gli operatori. L'amministrazione comunale ha inoltre fornito risorse per il processo di riqualificazione professionale del personale, utile al conseguimento della qualifica di addetto all'assistenza di base: ad oggi 9 persone hanno scelto di attivare questo percorso e le 2 persone che hanno terminato la formazione hanno già trovato una nuova collocazione.
“Stiamo monitorando costantemente l'andamento del bacino degli esuberi – spiega l'assessora al sociale Lucia Del Chiaro – insieme alle organizzazioni sindacali, con le quali abbiamo condiviso un lavoro importante da cui è scaturito l'accordo di giugno, e insieme alle cooperative che si sono prese impegni precisi per assorbire il personale. Da parte nostra abbiamo messo a disposizione risorse per la riqualificazione e nei prossimi mesi libereremo altre quote sociali, come da impegni presi, che serviranno a riportare le liste di attesa degli anziani non autosufficienti a livelli fisiologici e che daranno nuove possibilità di impiego alle persone inserite nel bacino. Insieme ai sindacati – aggiunge Del Chiaro – ci siamo impegnati a convocare un nuovo incontro per il monitoraggio del bacino nel mese di settembre”.
L'accordo per il ricollocamento dei lavoratori in esubero delle Rsa di villa Santa Maria, Pia Casa e Monte San Quirico sarà attivo fino al 31 dicembre del 2022 e i sottoscrittori sono quindi impegnati ad attingere dal bacino per tutte le esigenze occupazionali che si manifesteranno fino a quella data.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter