Menu
RSS

Agibilità dello stadio, accelerata sui lavori

22b6bafa 6121 4ebb bb04 4fe9883f01a6Agibilità del Porta Elisa, accelerata decisa per riaprire l’impianto. E’ quanto emerge, fino a diventare fulcro della discussione, al primo punto all’ordine del giorno del Consiglio comunale di questa sera (19 settembre). Il tema è la seconda variazione al programma triennale delle opere pubbliche 2019- 2021 ed elenco annuale 2019, approvato al termine della discussione con 20 voti favorevoli. Una questione rispetto al quale interviene l’assessore Celestino Marchini, soffermandosi appunto anche sull’urgente situazione stadio: “Ad oggi le curve e le gradinate sono a posto, perché sono stati fatti i lavori di puntellatura necessari. Nel frattempo sono in corso lavori all’impiantistica e si interverrà anche sulle torri faro. La capienza verrà ridotta, ma per la serie D sarà più che sufficiente”. Sul punto l’assessore Ragghianti ricorda che “è stato completato l’intervento di rinforzo dei solai della gradinata, che ha acquisito l’idoneità statica”.

Lavori di rinforzo sono stati eseguiti anche alla tribuna: in questo caso l’idoneità statica è stata raggiunta per circa 200 spettatori. Sono poi stati effettuati lavori di manutenzione del gruppo elettrogeno. Sono invece in fase di revisione gli impianti elettrici dei quattro settori dello stadio ed è stato verificato l’intero impianto antincendio. Capitolo torri faro: “Hanno una certificazione provvisoria - ricorda Ragghianti - della durata di sei mesi dall’inizio di settembre. Entro questo periodo di tempo è necessario intervenire in maniera permanente su di esse”.  Per lunedì mattina è convocata alla prefettura la Commissione di vigilanza per il pubblico spettacolo: “Lavoriamo per ottenere in quella sede un’agibilità parziale che consenta al più presto alla Lucchese ed ai tifosi di tornare a giocare al Porta Elisa”. Quanto alle tempistiche, Ragghianti evidenzia che l'obiettivo è "ottenere l'agibilità provvisoria già per la prossima gara in casa, ma dobbiamo aspettare l'esito della Commissione".
Il consigliere Barsanti chiede certezze circa le tempistiche dei lavori in corso, mentre Santini si chiede “perché l’amministrazione non abbia rilevato omissioni nell’ordinaria manutenzione, in questi anni”. L’assessore Marchini, in questo senso, replica che “La società deve inviare delle certificazioni circa la manutenzione, ma essendo fallita questo non è più successo”.
Il consigliere Nicola Buchignani, tuttavia, vede questa come una soluzione tampone. “Serve qualcosa di più, perché queste opere vanno bene per la serie D, ma la speranza è quella di giocare nei professionisti”.
Il consigliere Martinelli, ancora, ricorda come siano “stati ricevuti a Palazzo Orsetti, nei giorni scorsi, tre noti imprenditori interessati al club. Un’informazione che dovrebbe arrivare anche in Consiglio comunale, per comprendere il progetto che si intende realizzare. Basta con il solito modus operandi, che ci porta ad apprendere queste notizie solo sui quotidiani”.
Per Bindocci, tuttavia, “oltre allo stadio i problemi veri sono le scuole, il teatro e le strade. Qui - attacca - si fanno piani triennali senza mia discutere delle priorità”.
Sul tema prende la parola anche il sindaco Tambellini: “Rassicuriamo Bindocci circa il fatto che conosciamo bene le precedenze. Quando abbiamo iniziato - ricorda - apprendemmo che su 32 mense scolastiche ce n’erano solo 2 in regola e facemmo un grande lavoro. Grande attenzione anche sul fronte scuole, perché c’era un sistema estremamente carente, che richiedeva una pluralità d’interventi. Oggi, inoltre - prosegue - il Comune paga i fornitori a 35 giorni”. Quindi il punto sullo stadio: “Per come sono andate le cose sulla Lucchese - puntualizza - quello che potevamo fare era impegnarci perché il calcio a Lucca non sparisse. In altre città questo è successo. La questione delle trasferte su altri campi è sicuramente un problema, perché si pone un tema di convivenza ravvicinata tra le tifoserie: riportare le partite al Porta Elisa è importante anche per questo”. Poi, sugli imprenditori incontrati: “E’ vero - afferma - ci abbiamo parlato. Abbiamo posto loro alcune condizioni, come quelle relativi alla parte delle tribune, che è soggetta alle valutazioni della soprintendenza. Abbiamo detto cosa non vorremmo e cosa sarebbe invece idoneo per avere uno stadio contemporaneo”.
Fronte scuole: in programma ci sono lavori di ottimizzazioni agli impianti energetici, da svolgersi nel corso della prossima estate. Riguardo alla scuola di San Lorenzo a Vaccoli, invece, sono in corso valutazioni tecniche circa la vulnerabilità sismica e la necessità di rifare il tetto. Il tema edilizia scolastica viene ripreso dalla consigliera Buonriposi: “Inutile - dichiara - andare sempre a cercare le colpe passate, anche perché ricordo che le stesse problematiche le abbiamo vissute durante l’amministrazione Favilla. Nonostante questo, non si contano gli interventi in quel periodo: ad esempio, su mia iniziativa, vennero fatti gli istituti comprensivi che esistono ancora oggi”. La consigliera afferma che “servono nuovi poli scolastici, le piccole scuole non bastano più”.
Dal consigliere Martinelli, invece, giunge una richiesta di delucidazione riguardo alle possibili dimissioni dell'assessore Lucia Del Chiaro, chiedendo se le sue deleghe "verranno trattenute dal sindaco oppure no". Tambellini però ricorda che "l'assessore Del Chiaro potrebbe cogliere un'opportunità lavorativa notevole che si è presentata, ma per ora risulta ancora in carica. Quando si porrà la questione, valuteremo".
Alla fine la seconda variazione al piano triennale delle opere pubbliche riceve 20 voti favorevoli (1 contrario) e l'immediata eseguibilità.

Paolo Lazzari

Ultima modifica ilVenerdì, 20 Settembre 2019 11:36

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter