Menu
RSS

Trasporti interni ospedale, cassa integrazione per 10

3456Trasporti interni al nuovo ospedale San Luca, c'è l'accordo. Si è conclusa a tarda ora ieri sera la riunione convocata dal prefetto di Lucca, Giovanna Cagliostro, per salvaguardare i lavoratori addetti ai servizi di trasporto interno all’ospedale di Lucca. Il passaggio da Campo di Marte all’ospedale San Luca, la cui data è ormai alle porte (è previsto per domenica il trasloco definitivo dei degenti), vede una riduzione degli addetti ai trasporti interni anche in considerazione della nuova tipologia di ospedale, costituito a monoblocco e non a padiglioni. Per queste ragioni i sindacati, Filcams Cgil, Fp Cgil, Fisascat Cisl, Fials Sanità, Fnp Cisl, Uiltrasporti, si sono fatti carico di rappresentare alla Cooperativa cessante, Proges ed a quella subentrante, l’Ati Manutencoop e cooperativa La Salute, la necessità di individuare un accordo teso a consentire il passaggio, nel cambio di appalto, al maggior numero di addetti, prevedendo per i lavoratori in esubero la cassa integrazione in deroga.

Presenti al tavolo del prefetto, il direttore generale dell’Asl, Antonio D’Urso, accompagnato dal direttore sanitario, Joseph Polimeni e dalla dottoressa Tognetti, la dottoressa Vecli per la Proges,  Ferdinando Martini del Monte dei Paschi di Siena, Lara Gemignani per la direzione territoriale del lavoro, oltre ai rappresentanti delle sigle sindacali suddette, Michele Massari (Filcams - Fp), Simone Marsili (Uiltrasporti), Giovanni Bernicchi (Fisascat Cisl), Pier Carlo Bartolomei (Fials Sanità), Sandra Ferretti (Fnp Cisl).
L’impegno di tutti è stato quello della salvaguardia dei lavoratori già addetti ai trasporti interni a Campo di Marte; in questo senso le parole del direttore generale Antonio D’Urso per il quale “il passaggio al nuovo ospedale non deve comportare perdita di posti di lavoro”, richiamando al riguardo anche l’accordo siglato in Regione nel luglio del 2012.
Ecco i punti salienti dell’accordo: 22 i lavoratori che da domenica lavoreranno a tempo indeterminato per l’Ati Manutencoop e Cooperativa La Salute presso il nuovo ospedale San Luca; 10 i lavoratori in cassa integrazione in deroga.
1 anno il periodo di anticipo della Cassa Integrazione che Monte dei Paschi si è impegnato a versare direttamente ai lavoratori in attesa delle procedure da parte dell’Inps, grazie all’accordo siglato con la Provincia di Lucca ed agli impegni assunti al tavolo del credito del prefetto di Lucca; clausola di salvaguardia, ove sussistano i presupposti giuridici, a favore dei 10 lavoratori in cassa integrazione in deroga, nella prossima procedura d’appalto che l’azienda sanitaria locale si appresta a fare per il servizio di gestione della struttura per cure intermedie presso l’area del Campo di Marte.
Soddisfazione è stata espressa da parte di tutti ma soprattutto dalle organizzazioni sindacali che hanno ringraziato il prefetto per l’impegno, la disponibilità e la vicinanza da sempre manifestata nei confronti dei lavoratori e per l’attenzione alla salvaguardia dei livelli occupazionali

 

Ultima modifica ilVenerdì, 16 Maggio 2014 17:26

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter