Logo
Stampa questa pagina

Frane, ruspe ancora al lavoro per la messa in sicurezza

Schermata 07-2456867 alle 14.30.31Ancora in corso i lavori su alcune strade del territorio per far fronte, nel minor tempo possibile, ai danni causati dall’evento meteorologico avverso abbattutosi sul nostro territorio nella notte tra lunedì 21 e martedì 22 luglio. Al momento a Torre si sta lavorando su più fronti. Sulla via per Torre, ancora chiusa, le operazioni intervengono sul versante sopra la strada con disgaggi, riprofilatura e il ripristino di reti paramassi. Eventuali altri interventi saranno decisi dopo i lavori di messa in sicurezza che dureranno per circa una settimana. Operazioni in corso anche in via del Grottone per raggiungere la località Sorbo. La strada, ancora interdetta al traffico, è stata messa in sicurezza: adesso saranno inseriti pali d’acciaio sotto la superficie, la cosìdetta “berlinese in pali d’acciaio”. Gli interventi riguardano anche la strada vecchia per Torre, attualmente riaperta: la via è sterrata e i lavori consistono nel livellamento del manto stradale. L’operazione interessa un tratto di circa 2 chilometri.

Via di Greco, nell’omonima località, è aperta a senso unico alternato mentre proseguono gli interventi per ricostruire la parte franata. In via di Castagnori la strada è aperta nella parte alta e il paese è accessibile passando da Via di Pieve di S.Stefano. Rimane chiusa invece nella parte bassa e ciò interrompe il collegamento alla via provinciale. L’intervento di ripristino prevede l’inserimento di pali in acciaio e di uno scatolare sotto la superficie, la costruzione di un muretto e l’installazione di un guard rail.
Già conclusi numerosi interventi che hanno permesso la riapertura di diverse strade interessate da frane, dissestamenti e altri disagi. I lavori hanno riguardato via di Montecatino, via di Pieve S.Stefano, via Onacrog a Mutigliano, via di Cappella, via Tognetti, via di Matteo, via delle Gavine, via di Formentale, via di Casanova, via di Mastiano e via di Rugliano. Tutte queste strade, riaperte nelle ore successive agli eventi franosi, sono stati rimossi fango e detriti e resta da completare la pulizia degli attraversamenti idraulici sotto la superficie stradale.
I costi attualmente stimati per completare la riapertura della viabilità, come già noto (Leggi l'articolo), si attestano ad un milione e 600 mila euro.
Intanto, stamani, il presidente della Provincia di Lucca, Stefano Baccelli, insieme all'assessore Diego Santi, si è recato a Pescaglia per un sopralluogo ai luoghi più colpiti insieme al sindaco Andrea Bonfanti (Leggi).

Ultima modifica ilLunedì, 28 Luglio 2014 18:02
Developed by Note.it.