Menu
RSS

Abolizione Province, nasce l'agenzia regionale per il lavoro

centriimpiegoLa Toscana ridisegna i suoi servizi per l'impiego. La giunta, in una delle sue ultime sedute, ha approvato una proposta di legge per modificare il testo unico della normativa in materia di istruzione, formazione e lavoro ed istituire l'Agenzia regionale del lavoro che è stata illustrata ieri alle commissioni competenti del Consiglio regionale. L'agenzia regionale per il lavoro raccoglierà  le funzioni di collocamento, servizi per l'impiego, politiche attive del lavoro che fino ad oggi erano esercitate dalle Province attraverso i centri per l'impiego e che oggi sono state attribuite alle Regioni. I centri per l'impiego diventeranno così strutture periferiche dell'agenzia regionale, con compiti di accoglienza e di erogazione dei servizi, in un'ottica di collaborazione fra pubblico e privato.
L'agenzia regionale avrà  natura giuridica di ente di diritto pubblico, dipendente dalla Regione, con autonomia organizzativa, amministrativa e contabile, sotto la vigilanza e l'indirizzo della giunta regionale. Non prevede alcun consiglio di amministrazione, ma solo un direttore.

Leggi tutto...

Riforma delle Province, in Regione si firma l'intesa su competenze e personale

Con la riforma delle Province e degli assetti istituzionali, alcune funzioni saranno trasferite alle Regioni ed altre ai Comuni. L'accordo sarà a livello nazionale. In Toscana è stato comunque deciso di istituire un tavolo di monitoraggio e confronto permanente sulla riorganizzazione del personale che conseguirà al passaggio delle funzioni.
Domani martedì 8 luglio alle ore 12.30 - nella Sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati in piazza del Duomo 10 a Firenze - Regione, Anci, Upi e organizzazioni sindacali firmeranno un'intesa al riguardo. La Regione sarà rappresentata dall'assessore alla presidenza, Vittorio Bugli.

Leggi tutto...

Si allungano i tempi per la riforma delle Province

baccelligaddiSi allungano i tempi per la riforma Del Rio delle province. Il termine, non perentorio, del prossimo 8 luglio, martedì prossimo per la cronaca, previsto dal decreto legge per la riunione della conferenza unificata Stato-Regione per trovare un primo accordo sul trasferimento delle funzioni, con tutta probabilità non verrà rispettato. La situazione, in sostanza, è in fase di stallo, anche per le differenti visioni fra enti locali. Da una parte, infatti, c'è una sostanziale condivisione nel percorso da intraprendere fra l'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e l'Unione delle Provincia Italiane, dall'altra ci sono le Regioni, che al momento appaiono ostili all'attuazione della legge Del Rio, motivandola con il percorso di modifica in corso del titolo V della Costituzione che affiderebbe a tali enti poteri di attuazione e di legislazione ma non più di gestione.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter