Menu
RSS

Case popolari in via Brunero Paoli, Psi soddisfatto dell'esito positivo dell'iter

Il comitato comunale del Psi di Lucca esprime soddisfazione per il positivo epilogo da parte della Regione in relazione alla destinazione degli alloggi di via Brunero Paoli. "Vogliamo sottolineare - dice il Psi -  che fin da subito il Partito Socialista ed il consigliere comunale Marco Bini avevano individuato che i beneficiari degli alloggi non potevano essere altro che gli aventi diritto iscritti negli elenchi del Comune senza nessuna distinzione di etnia, religione, nazionalità e quant’altro, mentre il provvedimento doveva aiutare tutte le famiglie in difficoltà abitativa senza esclusione alcuna. Resta da capire per quale motivo è stato sollevata una ridda di accuse polemiche per mera propaganda politica, nella quale si sono solleticati bassi istinti in relazione alla presenza di famiglie Rom nella zona. Le forze politiche più estremiste strumentalizzano gli istinti peggiori solleticando la pancia della popolazione e senza utilizzare la testa e la ragione, ci sembrano manifestazioni proprio di bassa lega".

Leggi tutto...

Staccioli (Fdi): "Il governatore Rossi si impegni a rispettare le decisioni del territorio sull'ospedale unico della Valle"

“L’uscita del governatore Rossi è tanto infelice quanto meramente autoreferenzialista, nessuno infatti vuole delegarlo a fare una scelta che è già stata fatta sia dal territorio sia dal consiglio regionale. Se il suo è un tentativo di attuare un atto di forza legato a questioni politiche interne al suo partito farebbe bene a scegliere altri campi su cui misurarsi”. Così la consigliera regionale di Fratelli d’Italia Marina Staccioli replica al presidente Enrico Rossi dopo le sue dichiarazioni sull’ospedale della Garfagnana.

Leggi tutto...

Regione pronta a finanziare esperimenti di partecipazione

Politiche-e-partecipazione1 large1La Toscana è pronta a ripartire con nuovi esperimenti di partecipazione, esperimenti che da cinque anni – da quando la Regione ha approvato la sua prima legge per coinvolgere i cittadini nelle decisioni delle istituzioni - stanno diventando sempre più una pratica quotidiana. Il 16 aprile si insedierà infatti in Consiglio regionale la nuova autorità per la partecipazione e prenderà così il via la seconda fase legata alla legge rinnovata l'anno scorso. Sul tavolo degli uffici regionali sono già arrivate alcune proposte di possibili processi partecipativi da attivare.
L'assessore alla presidenza della Toscana Vittorio Bugli l'annuncia nel corso di un convegno che la Cisl ha organizzato stamani a Firenze, tutto dedicato alle infrastrutture attese nell'area fiorentina e utili per un salto in avanti nella qualità dell'ambiente. Con una precisazione: la partecipazione con il modello del dibattito pubblico, ricorda l'assessore, deve riguardare opere senza ancora un progetto definitivo, dove al massimo si è approvato il preliminare. Solo così può essere una cosa pensata per dare un contributo positivo al miglioramento di un'opera ed anticipare e comporre eventuali conflitti prima che si creino. Altrimenti è solo un modo per bloccare i cantieri. Sempre che, avverte di nuovo l'assessore, tutti gli attori coinvolti non decidano comunque di mettersi attorno ad un tavolo. In quel caso un processo partecipativo può aprirsi anche in corso d'opera, ma serve l'accordo di tutti.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter