Menu
RSS

Scuola, gli auguri del vescovo nel segno di S.Francesco

giulieetiLunedì (16 settembre) riaprono le scuole. E l'arcivescovo, monsignor Paolo Giulietti, non ha voluto far mancare il suo messaggio di augurio per studenti, insegnanti e dirigenti scolastici.
"Cari amici e care amiche - scrive monsignor Giulietti - qualcuno si ricorderà di quando la scuola cominciava il primo ottobre; dopo qualche giorno ci sarebbe già stato il primo giorno di vacanza: la festa di San Francesco, patrono d’Italia (proclamato tale da Pio XII il 18 giugno 1939). Oggi la scuola inizia un po’ prima e il 4 ottobre non è più festa, eppure la persona del Poverello di Assisi ha sempre tanto da dire a noi Italiani, anche a quelli che vivono la scuola da studenti, genitori, insegnanti o personale non docente. Quest’anno in particolare, perché tocca proprio alla Toscana offrire l’olio che alimenterà nel 2020 la lampada che arde presso la tomba di San Francesco: i sindaci, i vescovi e tante persone da ogni angolo della Regione si recheranno ad Assisi, il 3 e 4 ottobre, per compiere questo gesto tradizionale. Presentando il programma delle celebrazioni, il cardinale Giuseppe Betori ne ha parlato come di un’occasione perché tutti possano riflettere “su come il volto autentico dell’uomo che Cristo ci ha rivelato, e che Francesco ha saputo così ben interpretare, possa essere ispiratore di una società più giusta e più attenta alla dignità delle persone”.

Leggi tutto...

Amiamo Montecarlo: "Si trovi equilibrio fra movida e residenti"

simona alfaniNell’ultimo consiglio comunale del 10 luglio, il gruppo di minoranza Amiamo Montecarlo ha presentato un’interrogazione relativa alla movida del Comune.
"Tenuto conto che negli ultimi periodi si è accentuata la diatriba che vede da una parte i residenti del centro storico e zone limitrofe e dall’altra parte i commercianti - si legge in una nota -  il gruppo consiliare Amiamo Montecarlo ritiene opportuno che il Comune prenda atto delle varie problematiche e intervenga con un regolamento. Questo atto permetterebbe ai commercianti di avere uno strumento a cui adeguarsi e con cui lavorare in totale tranquillità e sicurezza e ai residenti di conoscere con chiarezza l’indirizzo politico della gestione del centro storico. La convivenza tra agriturismi sparsi sulla collina e i residenti ad essi attigui deve inoltre essere oggetto di attenta valutazione per permettere lo sviluppo economico delle attività da una parte ma altresì per preservare il diritto alla quiete dall’altra".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter