Menu
RSS

Indagine Asl, oltre 90% soddisfatto dopo il ricovero

ospedalesanlucaRicoveri, 90 per cento di giudizi positivi dopo un questionario anonimo.
Dal 2018 in Toscana c’è una grande novità nelle indagini tra i pazienti ricoverati negli ospedali della Regione. Sono infatti in corso le rilevazioni Prems (Patient reported experience measures), che permettono di registrare, con un osservatorio permanente, l'esperienza dei pazienti appena usciti dal reparto e le loro impressioni a caldo. Un'innovazione significativa, questa, perché capace di diventare volano del cambiamento organizzativo e di azioni di ulteriore miglioramento nella presa in carico dei pazienti. Quindi, adesso in Toscana ed anche sul territorio dell’Azienda Usl Toscana nord ovest non si misura solo la performance delle strutture ospedaliere con indicatori ‘tecnici’ ma si va nella direzione di rendere sistematico il rapporto con le persone, in quanto la sanità è fatta anche e soprattutto di relazioni umane ed è fondamentale confrontarsi con chi usufruisce delle prestazioni sanitarie, conoscerne valutazioni positive e negative.

Leggi tutto...

Poca privacy al pronto soccorso, protestano medici

prontosoccorsoNiente privacy e poco personale al pronto soccorso del San Luca, protestano i meici. A parlare sono le segreterie delle funzioni pubbliche di Cgil, Cisl e Uil: “Nessuna privacy per i pazienti, mancanza di personale che costringe i professionisti a carichi di lavoro eccessivi senza possibilità di recupero psico-fisico, inserimenti in ambulatori senza che ci siano medici disponibili”. E’ solo una lista parziale di tutti i problemi che si trascinano da anni al San Luca e stavolta sono i medici del pronto soccorso a metterli tutti in fila, nero su bianco, in una lettera inviata ai direttori delle risorse umane, di presidio, del dipartimento emergenza-urgenza, delle relazioni sindacali e del presidio ospedaliero lucchese.

Leggi tutto...

Azzardo patologico, 6 nuovi pazienti in un mese al Serd

slotIn Toscana sono oltre 1500 gli utenti ludopatici in carico ai Serd (Servizi per le dipendenze) e secondo un test condotto da Ars (Agenzia regionale di sanità), si stimano 13mila adolescenti toscani a rischio. Il numero verde istituito dalla Regione Toscana per contrastare il fenomeno della dipendenza da gioco d’azzardo, attivato da circa un mese, ha preso in carico 18 pazienti (6 a Lucca, 6 a Pisa e 6 a Livorno) fornendogli una consulenza o, nei casi più gravi, mettendoli in contatto con i Serd dei diversi territori. In regione Toscana mediamente si giocano circa 1250 euro procapite annuo, questo dato è in continua crescita, il 2,5 per cento dei giocatori ha un profilo problematico e anche questa percentuale è in crescita come quella dei giocatori on line. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter