Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 86
Menu
RSS

Patriarca (Cnv): "Riforma del terzo settore, una svolta epocale"

Patriarca Renzi e Bonacina al Festival del volontariato di Lucca"Il lavoro di analisi sulla riforma del terzo settore fin qui svolto è straordinario. Si tratta di un'operazione di portata storica per il nostro mondo". E' questo il commento di Edoardo Patriarca, presidente del Centro nazionale per il volontariato, alla vigilia dell'appuntamento #Lavoltabuona. La riforma del Terzo Settore: partecipare per cambiare (Roma Eventi, Piazza della Pilotta 4, giovedì 12 giugno) organizzato dal Forum del terzo settore, che in quell'occasione presenterà il documento di risposta alle linee guida di riforma presentate dal premier Matteo Renzi. "Ricordo che il percorso ha preso il via proprio a Lucca in occasione del Festival del volontariato, il dodici aprile scorso - prosegue Patriarca - Comprendere a fondo questa riforma è fondamentale, sia per partecipare al meglio al percorso di consultazione che si sta chiudendo in questi giorni, sia per farci trovare pronti di fronte alle novità che verranno introdotte e che abbiamo contribuito a costruire. Il documento del Forum del terzo settore, cui hanno collaborato le principali realtà nazionali, in quest'ottica è quindi utile e prezioso. Un approfondimento che conferma la capacità del Forum di unire e raccordare. Un'operazione che vede in prima linea anche il Cnv e la Fondazione volontariato e partecipazione, che proprio in questi giorni ha redatto e diffuso il documento Capire la riforma del terzo settore per fornire al nostro mondo ulteriori strumenti di partecipazione".
Il dossier elaborato dalla Fondazione volontariato e partecipazione (scaricabile su volontariatoepartecipazione.eu) rappresentare infatti una guida di facile comprensione alla lettura delle linee guida e delle principali novità della riforma, nonché fornire strumenti per partecipare più consapevolmente al dibattito in corso. Il tutto in attesa che il consiglio dei ministri licenzi la legge delega, che secondo quanto anticipato da Renzi dovrebbe arrivare sul loro tavolo il prossimo 27 giugno.

Il voucher universale
"Il voucher universale inciderà positivamente sul nostro sistema di welfare andando incontro ai bisogni delle famiglie e delle persone non autosufficienti". Il presidente del Centro nazionale per il volontariato Edoardo Patriarca accoglie quindi con favore la proposta di legge che prevede anche in Italia l'istituzione del voucher per i servizi alla persona. Patriarca è uno dei primi firmatari della proposta, già sottoscritta da circa sessanta parlamentari. E ritiene si tratti di "una scelta strategica e importante, capace di sostenere al meglio i servizi alle famiglie. Penso soprattutto ai bambini, agli anziani non autosufficienti, alle persone disabili". Tra l'altro il voucher è già stato sperimentato in Francia, Regno Unito e Belgio. "Avremmo così a disposizione uno strumento in più, un nuovo percorso di sviluppo che trova il favore della Commissione europea e che è presente anche nelle linee guida della nuova riforma del terzo settore presentata da Matteo Renzi e che abbiamo contribuito a costruire. Insomma, ci troviamo di fronte a un provvedimento utile e coerente con la riforma".
Le linee guida prevedono infatti l'introduzione di incentivi per la libera scelta dell’utente a favore delle imprese sociali mediante deduzioni o detrazioni fiscali (oppure mediante voucher). Nel testo diffuso dal premier e attualmente oggetto di analisi da parte del mondo del volontariato, si legge inoltre che per dare stabilità alle organizzazione di terzo settore e ampliare le forme di sostegno economico è prevista la disciplina sperimentale del "voucher universale per i servizi alla persona e alla famiglia", come strumento di infrastrutturazione del secondo welfare".

 

Leggi tutto...

Cassa in deroga: subito la riforma, ma stop ai lavoratoti non pagati

"Il sistema degli ammortizzatori sociali in deroga non regge, e ci vuole rapidamente la riforma". A ribadirlo è l'assessore regionale a lavoro e attività produttive Gianfranco Simoncini commentando la relazione della Corte dei conti sugli ammortizzatori in deroga.
"Ma c'è una vergogna che non può più essere tollerata: quello dei lavoratori che sono stati in cassa integrazione e che da agosto, è il caso della Toscana, o da settembre, in altri casi, non hanno ancora ricevuto un euro di quanto è loro dovuto. Il debito verso questi lavoratori, per un'indennità che nella stragrande maggioranza di casi è l'unica fonte di reddito, deve essere pagato dallo Stato".

Leggi tutto...

Per Lucca: "Riforma Province anticamera dell'abolizione, la città si attivi per il futuro"

"L'approvazione al Senato del disegno di legge Delrio trasforma le province, ma altro non è che l'anticamera della loro abolizione". La pensa così Per Lucca e i suoi paesi, che interviene sull'ultimo passaggio in parlamento della riforma tanto attesa: "L'abolizione - spiegano - fatta non per ottenere effettivi risparmi ma, come bene e senza senso di autoironia ha detto il presidente del Consiglio Renzi "perché bisogna dare un segno", andrà oltre a quanto a suo tempo ipotizzato e poi non realizzato dai padri costituenti; le province infatti saranno abolite sia quali enti autarchici territoriali nonché quali celle elementari del decentramento degli uffici periferici statali".
"Oggi - dice ancora Per Lucca - la città di Lucca ospita gli uffici provinciali, con una ricaduta occupazionale diretta di quasi cinquecento unità e tali uffici offrono servizi di area vasta a più di trenta comuni con circa 380mila abitanti e questo ha ricadute evidenti sull'economia del centro storico. Il ruolo di Lucca quale capoluogo comporta anche la presenza in città di una serie di uffici statali che offrono servizi di area vasta ad un ampio territorio, anche questo con notevoli ricadute occupazionali dirette e indirette".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter