Menu
RSS

Sottopasso in via Ingrillini, slitta al 12 la chiusura

20141106 114031 resizedSlitterà di due giorni, rispetto alle previsioni iniziali, l'apertura del cantiere per il nuovo sottopasso in via Ingrillini. La chiusura del passaggio al livello scatterà il 12 novembre e non il 10, come inizialmente annunciato dal Comune (Leggi). Il motivo è da ricercare nella volontà di installare una nuova segnaletica provvisoria per agevolare gli automobilisti nelle modifica alla viabilità nella zona tra San Concordio e San Filippo. I nuovi cartelli saranno installati a partire dal prossimo  lunedì (10 novembre, appunto), quando scatterà la nuova viabilità e il senso unico in via della Chiesa a San Filippo. Due giorni dopo saranno attivati tutti i percorsi alternativi. Per evitare il congestionamento di Mugnano e di via della Fontanella, dove verrà convogliato gran parte del traffico che deve raggiungere la via di Tiglio, i mezzi commerciali, in particolare i mezzi pesanti, saranno dirottati su viale Europa.

Leggi tutto...

Assi viari, le commissioni provinciali: progetto necessario

assi3Gli assi viari sono stati al centro della riunione delle commissioni consiliari della Provincia Ambiente e Viabilità e infrastrutture, rispettivamente presiedute da Isaliana Lazzerini ed Eugenio Tersitti, che si è tenuta nei giorni scorsi, a Palazzo Ducale. A parlare della procedura di Via e dell'inchiesta pubblica promossa dalla Provincia ai consiglieri provinciali, sono stati l'architetto Francesca Lazzari, dirigente del servizio urbanistica e il presidente del Comitato dei Garanti per l'inchiesta pubblica, Paolo Benedetti. Le due Commissioni provinciali hanno concordato nell'apprezzamento del lavoro svolto dalla Provincia, che si è fatta carico anche di un'Inchiesta pubblica, estremamente utile sia sotto il profilo del processo partecipativo sia dal punto di vista dell'approfondimento di tematiche così importanti per il territorio.

Leggi tutto...

Comics, stop disagi nel 2015. Genovese: un'altra rivoluzione

di Roberto Salotti
A3001-1Revolution, fase due. Non perde tempo il direttore di Lucca Comics and Games Srl, Renato Genovese. A poche ore dalla chiusura dell'edizione del record assoluto – 240mila biglietti staccati in quattro giorni e presenze in città sopra quota 400mila -, ha riunito alcuni dei suoi più stretti collaboratori non soltanto per una analisi più ragionata dei dati (Leggi), dopo la comprensibile euforia di ieri, ma anche per guardare già agli obiettivi per il 2015. Che sì - ormai lo chiedono tutti -, vanno nella direzione di una "espansione" di stand e padiglioni, in alcuni casi anche in zone decentrate, ma puntano soprattutto ad ottimizzare la logistica della manifestazione. Nessuno, però, nel quartier generale dei Comics, ha intenzione di pensare al ribasso. Nessuna ipotesi del numero chiuso per la vendita dei biglietti, e non piace – in questo caso soprattutto agli espositori – l'ipotesi di diluire la kermesse, magari su due fine settimana. Le date, quattro giorni, a quanto pare non si toccheranno. "Si dovrà intervenire però assolutamente a tutela del vero popolo dei Comics che è quello che arriva a Lucca perché vuole partecipare al sempre più ricco programma di eventi proposto. Per questo penso che dovrà essere messo in campo – ha detto Genovese – un sistema per disincentivare gli arrivi in città, o almeno in alcune aree del centro storico, di coloro che non sono visitatori paganti".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter