Quantcast

La fotonotizia di Lucca in Diretta

Giovani per Viareggio: “Con noi una ventata di aria fresca in Comune”

Marian Puosi presenta la lista 'generazionale': "Sport, ambiente e turismo in primo piano. Organizzeremo contest musicali e cene di quartiere"

Una lista di under 30 per sostenere il sindaco di Viareggio, Giorgio Del Ghingaro. Sono i Giovani per Viareggio una delle novità di questa tornata elettorale. Per parlarne abbiamo sentito Marian Puosi, il capolista e una delle anime di questo raggruppamento.

La vostra è una lista ‘generazionale’. Se ne sentiva bisogno a Viareggio? E perché?

A Viareggio sentivamo il bisogno di creare una realtà politica apartitica in grado di attrarre al proprio interno i talenti e le istanze dei più giovani. Giovani per Viareggio nasce per questo, e la creazione della nostra lista è una conseguenza del nostro scendere in campo per rappresentare una generazione che sente fortemente il bisogno di far sentire la propria voce. Non vogliamo essere dei semplici spettatori ma vogliamo prendere in mano il nostro futuro.

Guardandoci intorno vediamo ragazzi molto giovani ricoprire ruoli apicali all’interno di grandi aziende, registi diventare premi Oscar a soli trentadue anni; non vediamo perché i ragazzi della nostra età non possano avere un ruolo primario anche in politica.

I giovani per Viareggio sostengono il candidato sindaco Giorgio Del Ghingaro, che è primo cittadino uscente: i motivi della scelta

Sosteniamo convintamente Giorgio del Ghingaro perché pensiamo sia un eccellente amministratore e perché abbiamo siglato con lui un accordo programmatico. Giorgio del Ghingaro è il primo cittadino che ha avuto la capacità di far risorgere una città in ginocchio, pesantemente indebitata finanziariamente e commissariata. Grazie a lui e alla nostra determinazione sono certo che riusciremo a realizzare con pazienza il programma della nostra lista e cresceremo come amministratori imparando molto da lui.

Cosa pensate di apportare come contributo per la maggioranza di governo della città in caso di vittoria alle elezioni?

Porteremo prima di tutto una ventata d’aria fresca in quanto ogni membro della nostra lista, qualora fosse eletto, diventerebbe per la prima volta consigliere omunale; poi porteremo un punto di vista nuovo ovvero quello della nostra generazione, ragazzi nati e cresciuti tra gli anni Novanta e Duemila.

Questo ci permetterà di dare un grande contributo per migliorare Viareggio ponendo in particolare l’attenzione su alcuni temi come lo sport, l’ambiente, il turismo. Abbiamo ad esempio scritto nel nostro programma che vogliamo promuovere lo sport libero attraverso la realizzazione di ulteriori zone attrezzate all’aperto, in modo da sottrarre tali aree al degrado e offrire a tutti la possibilità di praticare attività sportiva a costo zero. Vogliamo poi organizzare contest musicali dove gruppi e musicisti locali si sfideranno a suon di note nelle principali piazze di Viareggio e dintorni, vogliamo creare le cene di quartiere volte all’ascolto delle proposte e/o problematiche cittadine e al divertimento collettivo.

Qualora i cittadini ci dessero fiducia faremo di tutto per far sì che questo accada.

Come pensate di far sentire adeguatamente la vostra voce all’interno di una coalizione fatta anche di vecchi ‘marpioni’ della politica?

Sappiamo di avere in coalizione persone che fanno politica da molti anni mentre noi siamo alla prima esperienza. Questo non significa però che non saremo capaci di far valere le nostre posizioni all’interno della coalizione di governo. Molto dipenderà dai numeri, perché più saremo capaci di concentrare il consenso su di noi per far eleggere sindaco Giorgio del Ghingaro più il nostro ruolo all’interno della colazione sarà importante. Siamo giovani ma non sprovveduti.

Un punto per noi fondamentale che cercheremo di far realizzare è la creazione dei comitati di quartiere dove gli abitanti di ciascun quartiere di Viareggio, a partire dai 16 anni, potranno riunirsi per approfondire le tematiche sulle condizioni di vita della propria zona e proporre soluzioni pratiche per le eventuali problematiche, in modo da migliorare e qualificare lo sviluppo culturale, l’assistenza sociale, i trasporti pubblici, la salute, la sicurezza sociale, le istituzioni scolastiche, la tutela dell’ambiente, del verde pubblico, l’arredo urbano e gli impianti sportivi.

Un appello al voto ai Giovani per Viareggio.

Ai giovani chiediamo prima di tutto di andare a votare, esercitando un diritto per il quale i nostri nonni hanno combattuto. Il nostro obbiettivo è quello di essere i portavoce nelle istituzioni viareggine delle ragazze e dei ragazzi come noi. La nostra lista non è una lista istituita ad hoc per le elezioni, ma un progetto a lungo termine creato due anni fa, grazie al quale è possibile prima di tutto confrontarsi, ascoltare e dialogare con tutti, anche con coloro che su alcune tematiche non la pensano come noi, per realizzare una città a misura di ragazzo.

Vogliamo che Giovani per Viareggio diventi il punto di riferimento per chi vuole una Viareggio dove sia possibile divertirsi in sicurezza, praticare sport all’aperto, assistere ad iniziative culturali di primaria importanza.

Ai ragazzi chiediamo questo, che diano fiducia a persone come loro, per costruire insieme una città all’altezza dei nostri sogni.

Marian Puosi Giovani per Viareggio

La lista

Marian Puosi, 26 anni, laureando in giurisprudenza
Giulia Gemignani, 26 anni, medico
Carlo Olivieri, 25 anni, studente
Sara Romani, 23 anni, studentessa
Tullio Magliulo, 25 anni, praticante avvocato
Francesca Belluomini, 19 anni studentessa
Filippo Cai, 25 anni, studente
Carolina Guidi 22 anni, dottoressa in scienze del turismo
Lorenzo Pagnini, 30 anni, architetto urbanista
Giulia Scatena, 28 anni, studentessa
Gabriel Renna, 28 anni, autista
Valentina Golfieri 34 anni, ispettore commerciale
Mirko Oprandi, 30 anni, libero professionista nella progettazione nautica
Helena Antonelli, 26 anni, dottoressa in lettere
Marco Emanuele, 27 anni, shoe production planning & control staff
Bianca Bennwitz, 24 anni, studentessa
Matteo Lamanuzzi, 25 anni, carrista del Carnevale di Viareggio
Laura Rubinacci, 22 anni, studentessa
Mirko Baldisseri Vanni, 20 anni, impiegato
Vanessa Martinelli, 27 anni, addetta al laboratorio ittico
Leonardo Brown, 17 anni, studente
Martina D’Aniello, 22 anni, studentessa
Lorenzo Laras, 25 anni, barman
Maria Rosaria Tartaria, 27 anni, biologa

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.