Quantcast

Lavoratori Salt in sciopero per il mancato rinnovo del contratto integrativo

Sciopero in vista per i lavoratori della Salt che incroceranno le braccia venerdì (27 aprile) dalle 10 alle 22 in tutti i caselli della tratta ligure-toscana da Deiva Marina a Livorno, compresi Lucca Ovest e Massarosa. A renderlo noto sono le sigle sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Sla Cisal. La mobilitazione è a sostegno della vertenza di rinnovo del contratto integrativo aziendale, scaduto lo scorso 31 dicembre, che ha già visto i lavoratori scioperare il 30 marzo e il 2 aprile, con una adesione del 99% degli addetti ai caselli e conseguenti consistenti mancati incassi in quelle giornate di intenso traffico.

“L‘intensificarsi della contrapposizione tra sindacato e nuova dirigenza aziendale – spiegano i sindacati in una nota – è determinata dal progetto di centralizzazione che il Gruppo Gavio sta tentando di realizzare, nel tentativo di conseguire una ‘rapida omologazione’ della Salt alle altre concessioni Sias. D’altra parte, dopo il conflitto che si è verificato la scorsa estate, conseguente al taglio degli appalti delle pulizie voluto da Tortona (conflitto non ancora finito) si prospettano ulteriori momenti di scontro conseguenti a esternalizzazioni di servizi attualmente svolti da uffici Salt, che alcune indiscrezioni aziendali paventano”.
“La adesione dei lavoratori Salt alle azioni di lotta dichiarate – concludono i sindacati – fanno presumere possibili consistenti flessioni dei prossimi bilanci aziendali e forse qualche dirigente più avveduto dovrebbe chiedersi se il gioco vale la candela; senza considerare che la concessione Salt scade il 31 luglio 2019”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.