Alla La Pira di Porcari la festa per la vittoria del concorso Fit Cisl foto

Giornata di festa alla scuola primaria La Pira di Porcari vincitrice del concorso nazionale Sono stato io, indetto da Fit Cisl con il patrocinio del Ministero dei trasporti e la collaborazione di quello dell’istruzione.

La finalità era quella di educare i bambini al rispetto dei mezzi pubblici, un’ampia campagna di sensibilizzazione contro il degrado. L’iniziativa è alla sua seconda edizione, e quest’anno ha visto un’adesione crescente di partecipanti che si sono “sfidati” sul tema del bene comune, con elaborati, anche in digitale, per stimolare l’educazione alla cura e decoro dei mezzi pubblici. In provincia si è particolarmente distinta la scuola primaria di Porcari Giorgio La Pira che ha conquistato il primo premio con il filmato Lo Stato siamo noi.
“Il problema non è solo dell’autista, è anche nostro – è uno dei messaggi che i bambini delle due classi seconde della primaria hanno lanciato a viva voce nel filmato vincitore – Sedili scritti, disegnati, tagliati. E che confusione, c’è chi urla, chi spinge. Ritorniamo a rispettare le regole. Senza poggiare i piedi sui sedili, sistemando lo zaino davanti a noi per non intralciare il passaggio”. Il coro finale: “E ora attenti per non dimenticare, i mezzi pubblici dobbiamo rispettare. Perchè? Perchè lo Stato siamo noi”.
A complimentarsi direttamente a scuola sono stati l’assessore alla pubblica istruzione Fabrizia Rimanti, il segretario provinciale di Fit Cisl, Nicola Da San Martino e il segretario Fit Cisl Toscana, Stefano Boni. “Come segreteria regionale toscana – ha sottolineato quest’ultimo – siamo orgogliosi del primo premio assegnato alla scuola primaria Giorgio La Pira di Porcari, che con l’ottimo filmato dal titolo Lo Stato siamo noi! ha saputo lanciare un messaggio forte e chiaro in tema di anti degrado, è si è meritevolmente aggiudicata un buono libri del valore di 500 euro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.